L'ultimo Apache

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'ultimo Apache
L'ultimo Apachе.png
Una scena del film
Titolo originale Apache
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1954
Durata 91 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere western
Regia Robert Aldrich
Soggetto Paul Wellman
Sceneggiatura James R. Webb
Produttore Harold Hecht, Burt Lancaster
Casa di produzione Linden Productions, Hecht-Lancaster Productions
Fotografia Ernest Laszlo, Stanley Cortez
Montaggio Alan Crosland Jr.
Effetti speciali Lee Zavitz
Musiche David Raksin
Scenografia Nicolai Remisoff
Costumi Norma Koch
Trucco Harry Maret, Robert J. Schiffer
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'ultimo Apache (Apache) è un film statunitense del 1954 diretto da Robert Aldrich.

È un film western con protagonisti Burt Lancaster, nel ruolo di Massai, luogotenente del capo degli indiani Apache Geronimo e ultimo guerriero della sua tribù in fuga e contro tutti, Jean Peters e John McIntire. È basato sul romanzo Bronco Apache di Paul Wellman.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film, diretto da Robert Aldrich su una sceneggiatura di James R. Webb con il soggetto di Paul Wellman (autore del romanzo),[2] fu prodotto da Harold Hecht e Burt Lancaster (non accreditato come produttore) per la Linden Productions e la Hecht-Lancaster Productions[3] e girato in California, Nuovo Messico e Arizona[4] dal 19 ottobre al 22 novembre del 1953.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu distribuito negli Stati Uniti dal 9 luglio 1954[5] al cinema dalla United Artists.[3]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[5]

  • in Svezia il 25 ottobre 1954 (Apache)
  • in Spagna il 29 novembre 1954 (Apache)
  • in Francia il 22 dicembre 1954 (Bronco Apache)
  • in Germania Ovest il 23 dicembre 1954 (Massai e Der große Apache)
  • in Finlandia il 28 gennaio 1955 (Viimeinen apaashi)
  • in Francia l'11 febbraio 1955 (Parigi)
  • in Austria nel marzo del 1955 (Massai)
  • in Danimarca il 24 ottobre 1955 (Apache)
  • in Portogallo il 4 settembre 1956 (O Último Apache)
  • in Brasile ('O Último Apache)
  • in Turchia (Asi cengaver)
  • in Ungheria (Az apacs harcos)
  • in Grecia (O sklavos pou den lygise pote)
  • in Polonia (Ostatnia walka Apacza)
  • in Italia (L'ultimo Apache; una successiva riedizione fu distribuita il 5 luglio 1973)

Critica[modifica | modifica sorgente]

Secondo il Morandini il film è "forse, il più bello, certamente il più vigoroso" film di Robert Aldrich, "quello in cui il discorso filoindiano è più esplicito" Il film si rivela innovativo e "solido come una roccia" ed "una delle più belle e significative carrellate del cinema hollywoodiano". Il finale del film, che il regista e Lancaster avrebbero voluto meno positivo e ottimista, fu imposto dalla produzione.[6]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scheda su L'ultimo Apache di AllRovi
  2. ^ L'ultimo Apache - IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 14 settembre 2012.
  3. ^ a b L'ultimo Apache - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione. URL consultato il 14 settembre 2012.
  4. ^ L'ultimo Apache - IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 14 settembre 2012.
  5. ^ a b L'ultimo Apache - IMDb - Date di uscita. URL consultato il 14 settembre 2012.
  6. ^ Scheda di L'ultimo Apache su MYmovies

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema