L'ultima casa a sinistra (film 2009)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'ultima casa a sinistra
Remake l'ultima casa a sinistra.jpg
Una scena del film
Titolo originale The Last House on the Left
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2009
Durata 110 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore, thriller
Regia Dennis Iliadis
Soggetto Wes Craven
Sceneggiatura Adam Alleca, Carl Ellsworth
Produttore Wes Craven, Sean S. Cunningham, Marianne Maddalena
Casa di produzione Midnight Entertainment
Distribuzione (Italia) Universal Pictures
Fotografia Sharone Meir
Montaggio Peter McNulty
Musiche John Murphy
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

L'ultima casa a sinistra (The Last House on the Left) è un film del 2009 diretto da Dennis Iliadis, remake dell'omonimo film diretto da Wes Craven nel 1972.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il criminale Krug Stillo (Garret Dillahunt) riesce a scampare alla galera grazie all’aiuto del fratello Francis (Aaron Paul) e della fidanzata Sadie (Riki Lindhome), che uccidono brutalmente gli agenti di custodia che stavano scortando Krug.

La scena si sposta sulla famiglia Collingwood, composta da John (Tony Goldwyn), un chirurgo, la moglie Emma (Monica Potter) e la figlia adolescente di questi, Mary (Sara Paxton). I Collingwood si recano alla propria casa sul lago per trascorrere un periodo di vacanza e Mary ne approfitta per andare a trovare l’amica Paige (Martha MacIsaac), che lavora come commessa in un negozio in paese. Al negozio, le due conoscono Justin (Spencer Treat Clark), un ragazzo che offre loro della marijuana in cambio di un pacchetto di sigarette (non potendole acquistare in quanto minorenne). Le due ragazze accettano e Justin le invita al motel dove alloggia. Tutto sembra andare per il meglio, ma improvvisamente al motel tornano i parenti di Justin, che si rivelano essere proprio Krug (il padre del ragazzo), Sadie e Francis.

Krug spiega a Justin che la notizia della sua evasione e dell’uccisione dei due poliziotti è su tutti i giornali, compreso il quotidiano locale, e devono andarsene al più presto; per non rischiare, i criminali decidono di prendere in ostaggio Mary e Paige e lasciano la città con l’auto di Mary. Nel tentativo di fuggire, le due ragazze causano un incidente nel quale la macchina finisce distrutta e Francis si rompe il naso; nel caos che segue, Paige riesce a scappare, ma viene presto catturata da Sadie e Francis. Krug, furibondo, uccide Paige sotto gli occhi inorriditi di Mary, dopodiché violenta selvaggiamente quest’ultima. Mary, facendosi forza e approfittando di un momento di distrazione dei criminali, colpisce Krug con un sasso e scappa verso il lago, riuscendo a tuffarsi e a prendere il largo a nuoto. Krug le spara più volte, riuscendo infine a colpirla alla schiena e lasciandola esanime.

Convinti di essersi sbarazzati definitivamente di Mary, i criminali riprendono la fuga, ma lo scoppio di una tempesta li costringe a cercare riparo. I quattro si rifugiano nella casa più vicina, che è proprio quella dei Collingwood, facendosi passare per campeggiatori in difficoltà. John ed Emma, del tutto ignari di quanto accaduto a Mary, accolgono con molta cortesia i quattro e li ospitano per la notte; Justin, vedendo una foto di Mary in cucina, realizza chi sono veramente i Collingwood e, amaramente pentito, lascia loro intenzionalmente un indizio, una collanina persa da Mary durante lo stupro.

Durante la notte, John ed Emma sentono dei rumori nel portico: si tratta di Mary, sopravvissuta per miracolo allo sparo e oramai in fin di vita. John riesce a salvarle la vita operandola con mezzi di fortuna; Emma, intanto, trova la collanina lasciata da Justin e realizza di aver dato ospitalità ai seviziatori della figlia. I Collingwood decidono di vendicarsi.

Francis, convinto che Emma abbia un debole per lui, cerca di abbordarla in cucina. Quando vede Mary, capisce finalmente in che guaio si sono cacciati, ma è troppo tardi: John ed Emma lo aggrediscono e lo uccidono conficcandogli un martello nel cranio. I Collingwood si preparano ad eliminare anche Krug e Sadie; riescono ad uccidere quest’ultima sparandole con la pistola di Krug, rubata per loro da Justin, ma Krug riesce a scampare ai Collingwood e a nascondersi in casa. John gli dà la caccia, riuscendo infine a farlo uscire allo scoperto, e i due ingaggiano una lotta all’ultimo sangue. John ha la peggio, ma riesce a mettere fuori combattimento Krug con l’aiuto di Emma e Justin. Infine, per completare la propria vendetta, John paralizza il criminale dal collo in giù recidendogli il midollo spinale con un taglierino, dopodiché gli infila la testa in un forno a microonde acceso, facendogliela esplodere.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale statunitensi dalla Rogue Pictures a partire dal 13 marzo 2009. In Italia l'uscita, inizialmente prevista per il 14 agosto 2009, è stata improvvisamente annullata per motivi di opportunità (l'assegnazione da parte della censura di un divieto ai minori di 18 anni), venendo quindi distribuito direttamente in DVD e Blu-ray dalla Universal Pictures HE a partire dal 15 dicembre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema