L'orma del Califfo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'orma del Califfo
Titolo originale Wild Justice
Autore Wilbur Smith
1ª ed. originale 1979
Genere Romanzo
Sottogenere Avventura
Lingua originale inglese

L'orma del Califfo è un romanzo d'avventura dello scrittore zambiano Wilbur Smith, edito nel 1979.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Generale Peter Stride, comandante della forza antiterrorismo denominata Thor
  • Colonnello Colin Noble suo secondo
  • Magda Altmann, Baronessa, spia sovietica, moglie del barone Aaron Altman, amante di Stride
  • Parker, comandante delle forze anti terrorismo Thor, Diana e Mercury

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante un dirottamento il comandante delle forze speciali recupero ostaggi, il generale Peter Stride, scopre che i terroristi conoscono il suo nome, le tecniche di salvataggio e altri dettagli sconvolgenti. Scopre anche che il personaggio che li ha istruiti e indirizzati è soprannominato il Califfo. Molti servono, cercano e cacciano il Califfo, entità che sembra essere onnisciente ed onnipotente.

Da questo momento in poi la vita di Stride sarà in pericolo e l'intera vicenda è un susseguirsi di colpi di scena fino allo sconvolgente finale in cui si scopre che l'organizzazione del Califfo è talmente potente ed estesa da far parte degli stessi governi che ufficialmente gli danno la caccia, inoltre l'identità del Califfo, svelata dopo dubbi e pericoli, è quella dello stesso comandante-supervisore di Stride. Ma il Califfo non può morire perché i suoi scopi non sono perversi ma lo è l'uomo, così, dopo la morte del primo Califfo, ne viene creato un secondo la cui identità viene rivelata nel libro alla fine.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]