L'ora della furia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'ora della furia
Titolo originale Firecreek
Paese di produzione
Anno 1968
Durata 104
Colore colore
Audio sonoro
Genere western
Regia Vincent McEveety
Sceneggiatura Calvin Clements sr.
Produttore Philip Leacock
Casa di produzione Warner Bros e Seven Arts
Fotografia William H. Clothier
Montaggio William H. Ziegler
Musiche Alfred Newman
Scenografia Howard Hollander
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'ora della furia (Firecreek) è un film del 1968 diretto da Vincent McEveety.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Johnny Cobb (James Stewart), sceriffo di indole mite si ritrova la città invasa da una banda di malfattori uno più bieco dell'altro capitanati dal boss Bob Larkin (Henry Fonda) fisicamente menomato e dalle scarse doti di comando.

Cobb ha la moglie Henrietta (Jacqueline Scott) in procinto di partorire. Lui è un contadino amante della pace e il distintivo di sceriffo gli è stato praticamente consegnato in modo onorario.

Gli uomini di Larkin imperversano in città con le loro prepotenze e a nulla valgono le richieste di Cobb a Larkin che non ha alcun potere per fermare i suoi uomini. Larkin è inoltre più interessato a Evelyn (Inger Stevens) una vedova attraente.

L'unico in città disposto ad aiutare Cobb è lo stalliere (Robert Porter), un ragazzo mentalmente ritardato. Quando uno degli uomini di Larkin tenta di stuprare una giovane indiana, il ragazzo la difende uccidendo l'aggressore, ma viene a sua volta ucciso. Cobb capisce allora che è il momento di agire.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema