L'ombra del sospetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'ombra del sospetto
Titolo originale The Other Man
Paese di produzione Regno Unito, USA
Anno 2008
Durata 88 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere drammatico, thriller
Regia Richard Eyre
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'ombra del sospetto è un film del 2008 diretto da Richard Eyre.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Lisa (Laura Linney) è un’affermata stilista di scarpe felicemente sposata con Peter (Liam Neeson) esperto informatico. Coppia apparentemente esemplare. Poi sul computer della donna il marito trova le tracce inequivocabili di un suo coinvolgimento passionale , anche se temporaneo, con Ralph (Antonio Banderas) nei suoi itinerari di lavoro in Italia, a Milano. Inizia così un viaggio ossessivo alla ricerca dell’altro uomo. E tutto sfocia in un finale insensato: una volta scartata la soluzione cruenta, una volta fatta consistere la vendetta nello svelamento delle miserie umane del rivale, cosa c’entra quella specie di appendice celebratoria della defunta, durante la quale si trova anche il tempo di riconciliarsi col proprio genero? È un gioco al massacro da cui tutti escono senza essersi fatti nemmeno un graffio.

Considerazioni[modifica | modifica sorgente]

Il film sebbene non bellissimo è sicuramente interessante perché solleva alcuni interrogativi a cui la figura di Ralph in parte dà risposte. Un uomo fuori dagli schemi, libero, che vive di espedienti e che dedica il suo tempo interamente ad amare, magari per un giorno o un’ora, ma intensamente. Che rifugge il matrimonio, da lui definito un inferno, per la passione breve ma reiterata. A modo suo un benefattore di sentimenti intensi e profondi, sogni e magia, anche se apertamente fugaci e fallaci, a cui poche donne sanno resistere.L’esatto contrario di Peter. L’uomo con la cosiddetta “testa sulle spalle” , dedito alla famiglia e al lavoro e senza grilli per la testa. Ma forse monotono. E dal quale Lisa ritorna. Non si saprà mai se per sempre , per poco o in un triangolo di ricordi e fantasie. Il viaggio di Peter alla ricerca dell’amante ignoto, diventa anche un viaggio fondamentalmente introspettivo. Alla fine , cessati gli impulsi bellicosi, comprende che quell’uomo riusciva probabilmente a completare i sentimenti di Lisa, quelle zone dove lui non era arrivato o non poteva. Quasi gli è grato per averle donato momenti di felicità. E capisce, come ipotizzato da Lisa tempo prima in quello che sembrava un colloquio strano e incomprensibile, come i ruoli si sarebbero potuti tranquillamente invertire. Nonostante la certezza di amare.

Il film potrebbe semplicemente sottolineare quanto sia fallimentare l’istituzione del matrimonio. Specie se contratto per seguire le logiche conformiste di molte società, come nel caso dell'inconsistente e infantile Ralph e della stilista vanesia Lisa. E, infine, che la complessità della psiche umana è tanta e tale che qualsiasi legame è comunque alla lunga estremamente fragile, a seconda di quanto fragile è la mente.

Risalta invece la figura gloriosa dell'ingegnere (Peter), freddo solo in apparenza, in grado di affrontare e risolvere persino l'impalcatura più complicata con risposte rapide, chiare e veloci.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Incassi[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato distribuito negli USA l'11 settembre 2008 in soli 8 cinema. Globalmente la pellicola ha incassato oltre 1 milione di dollari.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Weekend grosses, boxofficemojo.com. URL consultato il 28 marzo 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema