L'obelisco nero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il reperto archeologico assiro, vedi Obelisco nero.
L'obelisco nero
Titolo originale Der schwarze Obelisk
Autore Erich Maria Remarque
1ª ed. originale 1956
Genere Romanzo
Lingua originale tedesco

L'obelisco nero è un romanzo scritto da Erich Maria Remarque nel 1956. Racconta della vita di Ludwig a Werdenbrück, un piccolo paese tedesco, nel difficile periodo della Repubblica di Weimar. Il protagonista lavora in una piccola impresa di pompe funebri che deve fare i conti con l'altissima inflazione: un grosso monumento funebre, rimasto invenduto, dà il titolo all'opera. Ludwig si occupa anche di poesia, e per arrotondare lo stipendio suona l'organo in un manicomio, dove si intrattiene in numerosi dialoghi con il dottore, il vicario ed Isabella, una delle pazienti.

Personaggi principali[modifica | modifica sorgente]

  • Ludwig: giovane reduce della prima guerra, poeta, musicista;
  • Georg Kroll: collega di Ludwig e figlio del padrone dell'impresa funebre;
  • Eduard Knobloch: ristoratore e poeta;
  • Isabella: pseudonimo di Geneviève, paziente del manicomio, sofferente di schizofrenia;
  • Gerda: acrobata di circo e ballerina;
  • Dottor Wernicke: primario del manicomio;
  • Bodendiek: vicario del paese;

Personaggi secondari[modifica | modifica sorgente]

  • Knopf: maresciallo in pensione, ubriacone, è solito urinare sull'obelisco;
  • Lisa: moglie del macellaio Watzek e dirimpettaia di Ludwig e Georg;
  • Heinrich Kroll: proprietario dell'impresa funebre;
  • Alexander Riesenfeld: commerciante di granito, fornitore dell'impresa funebre;
  • Wilke: falegname e fabbricante di bare;
  • Kurt Bach: scultore di monumenti funebri;
  • Willy: borsanerista e speculatore finanziario;
  • Cavallo di ferro: prostituta del bordello locale;

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura