L'isola del dottor Moreau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando opere derivate dal romanzo, vedi la sezione #Filmografia a fondo pagina.
L'isola del dottor Moreau
Titolo originale The Island of Dr. Moreau
Altri titoli L'isola delle Bestie, L'isola del Dr. Moreau, L'isola del terrore
IslandOfDrMoreau.JPG
Copertina della prima edizione (Heinemann, Londra 1896)
Autore H. G. Wells
1ª ed. originale 1896
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza
Lingua originale inglese

L'isola del dottor Moreau (The Island of Dr. Moreau) è un romanzo di fantascienza di H. G. Wells, scritto nel 1895 e pubblicato l'anno successivo.

È stato pubblicato in italiano per la prima volta nel 1900 col titolo L'isola delle Bestie ed edito in seguito anche come L'isola del terrore e L'isola del Dr. Moreau.

Trama[modifica | modifica sorgente]

« Lei dimentica tutto quanto un abile sezionatore può fare con i vivi», continuò Moreau «e mi stupisco che quanto sto facendo io non sia mai stato fatto prima. Certo, ci sono stati dei piccoli tentativi: amputazioni, recisioni della lingua, estirpazioni. Lei sa benissimo che lo strabismo può essere causato o guarito con la chirurgia. Ebbene, nel caso delle estirpazioni si verificano alterazioni di ogni genere, di carattere secondario: alterazioni del pigmento, psichiche, o, nei tessuti grassi, di secrezione. Senza dubbio, lei avrà sentito parlare di queste cose. »
(Dal capitolo XIV, La spiegazione del dottor Moreau.)

Edward Prendick naufraga a seguito di un terribile incidente in nave avvenuto nel Pacifico, e viene salvato da un piccolo vascello comandato da un capitano alcolizzato, sul quale si trasportano animali esotici. Sull'imbarcazione conosce il misterioso Montgomery e il suo deforme e inumano servitore, M'ling.

Ancora confuso e stremato per via del naufragio, Prendick viene costretto a seguire Montgomery nel suo sbarco su di un'isola di origine vulcanica, sulla quale vengono sbarcati anche gli animali. Giunti e lasciati soli sulle coste isolane, il terzetto di uomini viene accolto da strani uomini che suscitano in Prendick sentimenti di curiosità e abominio insieme.

Raggiunta una complessa abitazione fatta di legno e composta anche da un recinto, Edward Prendick scopre che qualcuno sta vivisezionando gli animali, e in breve s'imbatte nel celebre dottor Moreau, sapiente medico e scienziato specializzato in scienze di vivisezione. L'uomo fugge, colpito da uno shock emotivo, e s'imbatte in una folla di mostruosi uomini-bestia che per poco non l'uccidono.

Rifugiatosi in una caverna, assiste addirittura ad alcuni rituali di uomini-bestia tratti da altre specie animali, dai quali l'uomo trae un quadro ancor più allucinante sulle orribili presenze che dominano l'isola.

Ritrovato da Montgomery e Moreau in persona, Prendick viene ricondotto al rifugio, e il dottore gli assicura che non intende compiere su di lui alcun esperimento, anzi, gli spiega che da anni vive sull'isola, e lavora febbrilmente a un tipo di ricerca mai tentata prima: l'umanizzazione di creature animali per mezzo di vivisezione, asportazione di tessuti e trapianti di arti, unite tutte assieme da un intervento di tipo ipnotico per stimolare la mente degli animali selezionati.

Improvvisamente, il puma appena operato aggredisce Moreau, che riesce ad attirare nella foresta, dove lo sbrana. Successivamente, tutti gli uomini-bestia iniziano a ribellarsi, dimostrando segni di ritorno alla propria originaria bestialità.

Quando anche Montgomery e M'ling vengono assaliti e uccisi, Prendick viene preso di mira dagli animali feroci. Quando una zattera alla deriva con due scheletri raggiunge l'isola, gli si presenta l'opportunità di fuggire per sempre. Viene salvato da una nave e ricondotto in Inghilterra, a Londra, dove per alcuni anni viene creduto pazzo.

Temi[modifica | modifica sorgente]

H. G. Wells porta avanti la sua lotta contro la società mediante la descrizione del pazzo dottor Moreau, creatore di una folla di mostri da incubo. Pur prendendo spunto da romanzi gotici e del terrore, alcuni dei quali di Edgar Allan Poe, e da tratti di Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde di Robert Louis Stevenson, egli ha saputo creare una combinazione particolare di elementi fantastici con pungenti accuse di interesse sociale.

La narrazione è impostata soprattutto sulle responsabilità dello scienziato di fronte alla scelta delle esigenze scientifiche o della morale umana. Il dottor Moreau, di conseguenza, è lo scienziato folle e amorale, legato alle sue creature vittime da un rapporto di dominio e necessità, ed è anche il simbolo della civiltà moderna che ha fatto di scienza e progresso le sue divinità arrivando al punto di distruggere sé stessa. Il dottor Moreau rappresenta dunque anche il simbolo eloquente dello sfruttamento industriale che crea automi e burattini al posto di esseri umani.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

I film tratti dal romanzo di Wells sono sei:

Altre opere derivate[modifica | modifica sorgente]

  • La Taproot Theatre Company di Seattle, Washington, recitò un adattamento teatrale, scritto da Sean Gaffney, nel 1999. Lo spettacolo fu filmato dalla Globalstage Productions.
  • Il Moebius Theatre si esibì in un adattamento audio della storia alla Chicon 7, la settantesima World Science Fiction Convention, il 31 agosto 2012.[4]
  • Il romanzo The Madman's Daughter di Megan Shepherd (2013) rinarra la storia dalla prospettiva della figlia del dottor Moreau.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Island of Lost Souls
  2. ^ L'ile d'Epouvante (1913) in Silent Horror Forum
  3. ^ (EN) The Island of Doctor Agor in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.
  4. ^ Moebius Theatre at Chicon

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]