L'isola dei senza colore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'isola dei senza colore
Titolo originale The Island of the Colorblind
Autore Oliver Sacks
1ª ed. originale 1996
1ª ed. italiana 1997
Genere Saggio
Sottogenere Medico
Lingua originale inglese

L'isola dei senza colore è un saggio di Oliver Sacks, pubblicato per la prima volta a New York nel 1996.

Il libro è diviso in due parti: nella prima Sacks descrive il caso della popolazione dell'atollo micronesiano di Pingelap, affetta da una alta incidenza di acromatopsia, mentre nella seconda parte si interroga sulle misteriose origini di una rara sindrome neurodegenerativa che affligge i nativi dell'isola di Guam.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]