L'isola che non c'è

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isola che non c'è
Peter Pan
Peter Pan
Altri nomi Neverland
Tipo isola
Ideatore James Matthew Barrie
Appare in Peter Pan e Wendy
Caratteristiche immaginarie
« Seconda stella a destra: / questo è il cammino / e poi dritto / fino al mattino. / Non ti puoi sbagliare perché / quella è l'isola che non c'è »
(Versi tratti dalla canzone L'isola che non c'è di Edoardo Bennato)

L'Isola che non c'è (Neverland, Never Land o Never Never Land) è un luogo immaginario in cui agisce il personaggio di Peter Pan inventato nel 1904 da James Matthew Barrie. Solo i bambini possono accedervi, grazie alla loro immaginazione, seguendo la "seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino".

Il riferimento all'isola che non c'è viene spesso utilizzato metaforicamente per riferirsi a un'utopia o a un ideale, implicando che chi ne nega la realizzabilità manca di immaginazione. Un uso più sofisticato di tale termine è quello che implica la positività della cerca di quell'utopia o quell'ideale, senza però illudersi che questo sia pienamente raggiungibile nel mondo reale.

Due esempi di questa locuzione nella cultura popolare sono il brano L'isola che non c'è di Edoardo Bennato (in cui l'isola che non c'è è quella "senza santi né eroi... niente ladri e gendarmi... dove non c'è mai la guerra") e Star Trek VI: Rotta verso l'ignoto, dove l'isola che non c'è si riferisce al trattato di pace fra umani e klingon (nel quale molti "reazionari" da entrambe le parti si rifiutavano di credere).

La residenza di Michael Jackson, il Neverland Ranch, prende il nome dall'omonima isola delle avventure di Peter Pan.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Never Never Land in Brewer's Dictionary of Phrase and Fable, Londra, Chambers Harrap, 2009.
  • (EN) never-never land in The Penguin English Dictionary, Londra, Penguin, 2007.
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura