L'imbattibile coniglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'imbattibile coniglio
Baseball Bugs title card.png
Titolo originale
Titolo originale Baseball Bugs
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1946
Durata 7 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.37:1
Genere animazione, commedia, sportivo
Regia Friz Freleng
Sceneggiatura Michael Maltese
Produttore Edward Selzer
Casa di produzione Warner Bros.
Distribuzione (Italia) Warner Bros.
Animatori Ken Champin, Gerry Chiniquy, Manuel Perez, Virgil Ross
Montaggio Treg Brown
Musiche Carl W. Stalling
Scenografia Paul Julian, Hawley Pratt
Sfondi Paul Julian, Hawley Pratt
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

L'imbattibile coniglio (Baseball Bugs) è un film del 1946 diretto da Friz Freleng. È un cortometraggio animato della serie Looney Tunes, prodotto dalla Warner Bros. e uscito negli Stati Uniti il 2 febbraio 1946. Il protagonista è Bugs Bunny. Il film ha un tema simile a quello del corto MGM Batty Baseball (1944), che venne diretto dall'ex regista WB Tex Avery.

Il titolo del cartone animato è un doppio gioco di parole. "Bugs" era allora un soprannome comune per qualcuno che era considerato pazzo, eccentrico o fanatico. Oltre alla sua forma di aggettivo, ispirazione indiretta per il nome di Bunny, il sostantivo era talvolta applicato agli appassionati di sport.

Nell'edizione originale Bugs chiude il corto al posto di Porky Pig con la sua voce normale, che invece nell'edizione italiana è stata sostituita dalla voce di Porky.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Al Polo Grounds è in corso una partita di baseball tra gli ospiti, i "Gas-House Gorillas", e la squadra di casa, i "Tea Totallers". I Tea Totallers sono degli uomini vecchi, e vengono dominati dai Gas-House Gorillas, giocatori grossi e attaccabrighe, che inoltre intimidiscono l'arbitro. Bugs Bunny, fan solitario dei Tea Totallers, insulta i Gorillas e sostiene di poterli battere con una mano sola. Circondato dai Gorillas, è costretto a dimostrare le sue capacità giocando in tutti i ruoli degli avversari, e sotto di 95 punti (senza averne alcuno). Ciò nonostante, anche grazie alla sua astuzia, Bugs riesce a superare la squadra ospite. Poi lancia la palla fuori dal campo e, poiché un homerun farebbe vincere i Gorillas, esce dallo stadio e la insegue in autobus. Poi sale in cima all'"Umpire State Building" e riesce infine a prendere la palla, eliminando l'ultimo giocatore avversario e vincendo così la partita.

Cartelloni pubblicitari[modifica | modifica wikitesto]

  • L'annuncio sul muro del campo esterno per "Mike Maltese, Ace Detective" si riferisce allo sceneggiatore Michael Maltese.
  • L'annuncio sul muro del campo esterno per "Filboid Studge" si riferisce ad un immaginario cereale da prima colazione menzionato in un racconto di Saki.
  • L'annuncio accanto a "Filboid Studge" è per il "Culvert Gin", una parodia di "Calvert Gin".
  • Gli annunci sul muro del lato della terza base sono per "Manza Champagne", "Lausbub's Bread" e "Ross. Co. Finer Footwear for the Brats", quest'ultimo una citazione dell'animatore Virgil Ross.
  • Gli annunci sulla parete di sinistra del campo sono per Camuel's (un riferimento alle sigarette Camel) e "Urbo".
  • Un altro cartellone esterno con scritto "Daltol" si riferisce all'animatore Cal Dalton. Un prodotto chiamato "Chi-Chi" è su un cartello a sinistra.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

DVD[modifica | modifica wikitesto]

Il cortometraggio è incluso nel disco 1 di Looney Tunes Golden Collection: Volume 1 e in Looney Tunes: Collezione Bugs Bunny.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]