L'idolo danzante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'idolo danzante
Clarine Seymour The Idol Dancer 2.jpg
Un fotogramma del film con Clarine Seymour
Titolo originale The Idol Dancer
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1920
Durata 102 min. (7 rulli, 2.143,65 metri)
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1,33 : 1
Genere drammatico
Regia David W. Griffith
Soggetto dal romanzo Blood of the Covenants di Gordon Ray Young
Sceneggiatura Stanner E.V. Taylor
Produttore D.W. Griffith
Casa di produzione D.W. Griffith Productions
Fotografia G.W. Bitzer, Paul H. Allen
Montaggio James Smith
Interpreti e personaggi

L'idolo danzante (The Idol Dancer) è un film muto del 1920 diretto da David W. Griffith.

La protagonista, Clarine Seymour, morì a 21 anni sotto i ferri del chirurgo poco dopo l'uscita del film, interrompendo una brevissima ma già brillante carriera.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nelle isole dei Mari del Sud, rifiuti umani, ossessioni religiose e nativi danno luogo a uno scontro di civiltà.

Mary, una bellissima mulatta cresciuta in un'isola dei Mari del Sud, suscita l'amore di Dan McGuire, uno scarto della società che si è ridotto a diventare un ubriacone. Un giorno, nell'isola giunge Walter Kincaid, il nipote del missionario locale. Il giovane si sente attratto da Mary che lo usa per ingelosire Dan. Lo spirito religioso di Walter colpisce talmente i due innamorati che la ragazza getta in mare il suo idolo di legno e Dan viene indotto a smettere di bere.

Mentre tutti gli uomini dell'isola sono fuori per una battuta di pesca, un gruppo di schiavisti attacca il villaggio per catturare le donne. L'unico rimasto è Walter che riesce a chiedere aiuto suonando il tamburo di guerra. Gli indigeni, ritornati di furia indietro, battono i pirati, salvando le donne. Il sacrificio di Walter, ferito a morte, induce Mary e Dan a santificare la loro relazione con un matrimonio cristiano.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto dalla D.W. Griffith Productions. Venne girato in soli quattro giorni in Florida, a Fort Lauderdale e alle Bahamas, a Nassau.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuito dalla First National Exhibitors' Circuit, il film uscì il 21 marzo 1920, presentato in prima al Mark Strand Theatre di New York. Nel 1997, il film venne distribuito dalla Critics' Choice Video in VHS con la colonna sonora di Jim Roberge. La Grapevine Video lo fece uscire nel 2004 in DVD.

Date di uscita[modifica | modifica sorgente]

IMDb e Silent Era DVD

  • USA 21 marzo 1920
  • USA 1997 VHS
  • USA 2004 DVD

Alias

  • Fires of Love USA (titolo di lavorazione)
  • Rainbow Isle USA (titolo di lavorazione)
  • A Story of the Southern Seas (sottotitolo)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) American Film Institute Catalog, Features Films 1911-1920, University of California Press 1988 ISBN 0-520-06301-5

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema