L'eremita della foresta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'eremita della foresta
Titolo originale The Hermit of Eyton Forest
Autore Ellis Peters
1ª ed. originale 1988
Genere romanzo
Sottogenere giallo
Lingua originale inglese

L'eremita della foresta è un romanzo di Ellis Peters, scritto nel 1987, che vede sempre come protagonista Fratello Cadfael. Si tratta della quattordicesima indagine di Fratello Cadfael.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La morte del padre rende il giovane Richard Ludel, che va a scuola presso l'abbazia dei Santi Pietro e Paolo di Shrewsbury, erede di una vasta eredità e dei possedimenti di Eaton e lo pone al centro della contesa tra sua nonna madonna Dionisia Ludel, che vorrebbe ricondurlo a casa e farlo sposare a Hiltrude Astley, erede del possedimento vicino, e l'abate Radulfus, poiché il ragazzino gli era stato affidato dal padre, nel caso fosse morto prematuramente, affinché potesse essere istruito fino a che non avesse avuto l'età per amministrare la sua eredità. Nel frattempo nella foresta di Eaton arriva un eremita, un sant'uomo di nome Cuthred, accompagnato dal suo inserviente Hyacinth. Nella vicina foresta di Eyton, intanto, accadono strani incidenti. La situazione, dapprima in stallo, si riapre quando viene trovato morto un nobile, padrone di alcuni possedimenti nella contea vicina, giunto nello Shropshire alla ricerca di un suo servo della gleba fuggito, mentre si scopre la sparizione del giovane Richard. Le ricerche dell'assassino e del ragazzo, che lo sceriffo della contea Hugh Beringar condurrà aiutato come sempre da Fratello Cadfael, sveleranno molti misteri che riguarderanno anche la disputa tra re Stefano e Maud.