L'attore scomparso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'attore scomparso
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1941
Durata 78 min
Colore B/N
Audio sonoro
Rapporto 1,37 : 1
Genere poliziesco
Regia Luigi Zampa (con la supervisione di Gennaro Righelli)
Soggetto Theo Lingen, Guglielmo Usellini, Luigi Zampa
Sceneggiatura Guglielmo Usellini
Produttore Raimondo Perretta
Produttore esecutivo Giacomo Giannuzzi
Casa di produzione Imperial Film
Distribuzione (Italia) ICI
Fotografia Domenico Scala
Montaggio Tullio Chiarini
Musiche Salvatore Allegra
Scenografia Giorgio Pinzauti
Interpreti e personaggi

L'attore scomparso è un film del 1941 diretto da Luigi Zampa.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Durante una rappresentazione teatrale un attore si nasconde in un armadio per esigenze di scena, al momento dell'apertura dell'armadio questo risulta vuoto. Le indagini vengono condotte da un commissario di polizia che aveva ricevuto una lettera anonima nella quale si annunciava il fatto e per trovare lo scomparso blocca tutte le uscite del teatro.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • R. Chiti, E. Lancia - Dizionario del cinema italiano. I film, vol. 1 - Roma, Gremese, 2005, ISBN 8884403510.
  • F. Savio - Ma l'amore no: realismo, formalismo, propaganda e telefoni bianchi nel cinema italiano di regime (1930-1943) - Milano, Sonzogno, 1975.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema