L'arte del sogno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'arte del sogno
L'arte del sogno (2006) Michel Gondry.png
Stéphane (Gael García Bernal) e Stéphanie (Charlotte Gainsbourg)
Titolo originale La Science des rêves
Lingua originale Spagnolo, inglese, francese
Paese di produzione Francia, Italia
Anno 2006
Durata 105 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, romantico, drammatico, fantastico
Regia Michel Gondry
Soggetto Michel Gondry
Sceneggiatura Michel Gondry
Produttore Georges Bermann, Frédéric Junqua
Fotografia Jean-Louis Bompoint
Montaggio Juliette Welfling
Effetti speciali Jean-Gabriel Saint-Paul
Musiche Jean-Michel Bernard
Scenografia Ann Chakraverty, Pierre Pell, Stéphane Rosenbaum
Costumi Florence Fontaine
Trucco Maya Benamer
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'arte del sogno (La Science des rêves) è un film italo-francese del 2006 diretto da Michel Gondry, con Gael García Bernal e Charlotte Gainsbourg.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Fin da piccolo Stéphane Miroux ha avuto problemi nel distinguere i sogni dalla realtà. Quando i suoi genitori, messicano lui e francese lei, hanno divorziato, ha seguito il padre in Messico. Ora però il padre è morto di cancro, e la madre lo convince a tornare a Parigi dicendogli di aver trovato per lui un lavoro creativo. In realtà il lavoro, in una ditta che produce calendari, è molto monotono, il che lo porta spesso a rifugiarsi nel mondo dei sogni. Un giorno conosce Stéphanie, la sua vicina di pianerottolo, e se ne innamora. Inizialmente Stéphanie è travolta dall'estro di questo ragazzo straordinario, ma il suo comportamento strano, causato in gran parte dalla confusione fra sogno e realtà, la ferisce. Stéphane non sa come conquistarla e decide di cercare la soluzione là dove il sogno e la fantasia predominano.

Cast[modifica | modifica sorgente]

Ad interpretare il personaggio di Stéphanie, inizialmente venne invitata la cantante islandese Björk, ma lei rifiutò l'invito fatto dal regista. Gondry è conosciuto anche per essere un suo assiduo collaboratore.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Jason Solomons, Bjork plays the recluse, The Observer, 11 febbraio 2007. URL consultato il 29 giugno 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema