L'aria serena dell'ovest

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'aria serena dell'ovest
Titolo originale L'aria serena dell'ovest
Paese di produzione Italia, Svizzera
Anno 1990
Durata 102 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Silvio Soldini
Soggetto Silvio Soldini, Paola Candiani
Sceneggiatura Silvio Soldini, Roberto Tiraboschi
Fotografia Luca Bigazzi
Montaggio Claudio Cormio
Musiche Giovanni Venosta
Scenografia Daniela Verdenelli
Interpreti e personaggi

L'aria serena dell'ovest è un film del 1990, primo lungometraggio diretto da Silvio Soldini.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Cesare Noviti lavora per un’importante azienda e passa il tempo a condurre bizzarre indagini di mercato, mentre sogna di partire per una ricerca etnografica nel centroamerica. Veronica è un'infermiera e vive sola: la metropoli le offre la possibilità di un locale diverso ogni sera dove trovare un nuovo amante. Tobia, chimico farmaceutico amareggiato da contrasti con i colleghi, prova ad allontanarsi dall’ambiente di lavoro e dalla noia della routine con la moglie Clara. Irene da poco lavora come traduttrice ma - scontenta del recente trasferimento a Milano e della lunga relazione con Mario - pensa di abbandonare lavoro e fidanzato.

Il cambiamento è nell’aria, ma fino all’ultimo non sapremo se la trasformazione finirà per compiersi o se i protagonisti torneranno in qualche modo sui loro passi.

Tutto si svolge in una fredda Milano degli ultimissimi anni ottanta nella quale i percorsi dei quattro protagonisti si incrociano, più o meno fugacemente, anche grazie ad un’agendina perduta che passa di mano in mano, mentre da lontano si intromettono notizie relative a piazza Tiananmen e al crollo del muro di Berlino.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema