L'anatra all'arancia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'anatra all'arancia
Titolo originale L'anatra all'arancia
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1975
Durata 105 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Luciano Salce
Soggetto dall'omonimo lavoro teatrale di William Douglas-Home e Marc-Gilbert Sauvajon
Sceneggiatura Bernardino Zapponi
Produttore Mario Cecchi Gori
Casa di produzione Capital Films, Cinerix
Fotografia Franco Di Giacomo
Montaggio Antonio Siciliano
Musiche Armando Trovajoli
Tema musicale Canard à l'orange eseguita da Suan
Scenografia Lorenzo Baraldi
Costumi Luca Sabatelli
Trucco Giancarlo Del Brocco
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'anatra all'arancia è un film commedia italiano del 1975 diretto da Luciano Salce.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Livio e Lisa Stefani sono una coppia in crisi: in dieci anni di matrimonio non si sono mai fatti mancare storie extraconiugali, ma il loro rapporto sembra destinato a chiudersi definitivamente in quanto Lisa è innamorata di Jean-Claude, un francese ricco e affascinante, e intende andare a vivere in Francia con lui. Livio è gelosissimo di Lisa, che - sia pure a modo suo - ama profondamente, ma anziché reagire violentemente adotta una tattica più sottile: propone alla donna di passare un ultimo fine settimana insieme nella loro villa al mare, invitando anche Jean-Claude, con cui ostenta di voler diventare amico.

A questo punto però Lisa non può impedire che anche Livio porti una compagnia femminile: quindi si unisce ai tre Patty, la disinibita segretaria e amante di lui. Nell'incontro a quattro, che ufficialmente dovrebbe consacrare civilmente e senza traumi una separazione consensuale, la gelosia cresce tra i due consorti e ognuno cerca di screditare l'altro agli occhi del rispettivo amante.

Lisa, in cuor suo furiosa per la relazione di Livio con la giovane e sexy Patty, è costretta a controllarsi per rimanere all'altezza dell'apparente calma del marito. Livio prepara una sua specialità culinaria, l'anatra all'arancia, specificando che è il pasto del loro viaggio di nozze e che il suo tocco personale è il piticarmo, presunta spezia afrodisiaca.

Poco prima della partenza con Jean-Claude, Lisa si lascia sfuggire che non è più tanto certa di volerlo accompagnare; Jean-Claude, umiliato, decide di andarsene da solo e Livio, a sorpresa, gli dà un pugno. Lisa cambia ancora idea e si dichiara pronta ad andarsene con il suo amante, così i due partono in battello. Livio, disperato, li rincorre con il motoscafo ma il motore si blocca improvvisamente.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Questo è l'unico film dove si vede Tognazzi giocare a tennis, sport di cui era appassionato avendo un suo campo privato a Torvajanica. Alla fine della partita persa con il nuovo compagno francese della moglie commenta: "Il tennis sarebbe uno sport meraviglioso se non ci fossero le righe!".

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema