L'albero delle mele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'albero delle mele
AlberodelleMele.png
Titolo originale The Facts of Life
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1979-1988
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 9
Episodi 209
Durata 25 min
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 4:3
Colore colore
Audio mono
Crediti
Ideatore Dick Clair, Jenna McMahon
Interpreti e personaggi
Produttore Embassy Pictures Corporation/TAT Communications Company
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 24 agosto 1979
Al 7 maggio 1988
Rete televisiva NBC
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 1983
Al 1986
Rete televisiva canale 5
Super six
Channel24dal 2012
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 16 gennaio 2012
Al in corso
Rete televisiva Fox Retro

L'albero delle mele (The Facts of Life) è una serie televisiva statunitense trasmessa dalla NBC nel periodo 1979-1988, creata da Dick Clair e Jenna McMahon e prodotta dalla TAT Communications Company. La serie nasce come spin-off della serie statunitense Il mio amico Arnold (in originale Diff'rent Strokes). In Italia vennero trasmesse solo le prime cinque stagioni su Canale 5 tra il 1983 e il 1986. Dal 1989 la serie ha iniziato ad essere mandata in onda su circuiti privati minori o emittenti locali, dove anche negli anni 2000, è stata mandata in onda sporadicamente. Nel gennaio 2012, la serie ha iniziato ad essere trasmessa sul canale a pagamento Fox Retro, partendo dalla stagione 2 (saltando però le prime due puntate).

L'albero delle mele è classificabile come sit-com, ma come molte serie degli anni '80, accosta alla comicità delle situazioni e delle battute pronunciate dai protagonisti nei grossi momenti di drammaticità, volti a inviare un messaggio moralistico allo spettatore ( spesso molto giovane). Infatti era tipico di quegli anni voler trasmettere una sensazione morale al pubblico televisivo americano, puntando l'attenzione su problemi come il divorzio, la droga, la morte, il razzismo, l'aborto, il suicidio, spesso con episodi tragici di grande impatto. È la prima sitcom statunitense ad aver trattato in maniera esplicita il tema del sesso e della perdita della verginità da parte di un'adolescente.

La serie fu esportata dall'Italia in Francia dove fu trasmessa nel 1987 sul canale francese del gruppo Fininvest La Cinq. In Francia, però, furono inizialmente trasmesse solo le stagioni 2 3 e 4 facendo rimanere inedite la 1 e la 5 trasmesse invece sul canale italiano. Nel 1992 il canale francese TF1 trasmise la stagione 1 e le stagioni 8 e 9 (inedite in Italia).

I diritti della serie appartengono a Sony Pictures Television, che ne ha distribuito le prime tre stagioni in DVD sul mercato americano. La quarta e la quinta stagione, invece, sono state rilasciate in DVD nei mesi di maggio e novembre 2010 per mano di Shout! Factory, che ha acquisito da Sony Pictures i diritti home video.

La storia[modifica | modifica sorgente]

La signora Edna Garrett, ex governante della famiglia Drummond (protagonista della serie Il mio amico Arnold), accetta un incarico di governante di uno dei dormitori presso la Eastland School, un esclusivo collegio femminile situato a Peekskill, cittadina alle porte di New York, frequentato da Kimberly Drummond. La scuola è diretta dal sig. Steven Bradley (sostituito poi da Mr.Harris nella seconda stagione e successivamente da Mr. Charles Parker nella terza), un preside all'apparenza piuttosto severo, ma che in molte situazioni si rivela democratico e paterno nei confronti delle sue studentesse. La signora Garrett si trova spesso a dover risolvere i problemi di vita di sette giovani collegiali che la circondano, il loro rapporto con il mondo esterno, le difficoltà dovute alla crescita, i loro affetti e amori turbolenti.

Ogni ragazza ha un carattere molto ben definito:

  • Blair Warner è la classica "figlia di papà" viziata. È inizialmente raffigurata come una ragazza piuttosto ribelle: studia poco, fuma e frequenta sempre ragazzi diversi. Successivamente, a partire dalla seconda stagione, viene abbandonato il carattere ribelle e accentuata la sua immagine di ragazza viziata.
  • Dorothy Ramsey soprannominata Tootie, è una ragazzina afroamericana, figlia di noti avvocati. La più giovane del gruppo, è spiritosa e tremendamente pettegola, gode quando ficca il naso nei segreti delle amiche più grandi. Inizialmente la si vede spesso sui pattini a rotelle e, durante il periodo della crescita, porta un vistoso apparecchio per i denti.
  • Natalie Green è una ragazza ironica (perfino nella puntata in cui muore il padre), simpatica e affettuosa verso tutte le compagne. Dirige il giornale del collegio.

Inizialmente sono presenti nella storia altre quattro studentesse (Sue Ann Weaver, Molly Parker, Cindy Webster e Nancy Olson). A causa del parziale insuccesso di pubblico avuto dalla prima stagione, gli autori rivisitarono completamente il soggetto, decidendo di eliminarle dal cast principale e riducendole a semplici spalle in alcuni episodi della seconda e della terza stagione. Inoltre, sempre a partire dalla seconda stagione, Edna viene promossa a dietologa del collegio.

Successivamente viene iscritta nella scuola Jo Polniaczek, una tipica ragazza di strada, proveniente dal Bronx, noto quartiere malfamato di New York. Jo si presenta il primo giorno di scuola in motocicletta, odia gli ambienti chic e le persone boriose e viziate, e per questo si scontra immediatamente con Blair Warner, di carattere diametralmente opposto. Per tentare di fare amicizia, la nuova allieva convince Blair, Natalie e Tootie a seguirle in un locale per soli adulti, tramite documenti di identità falsi. Le ragazze vengono però scoperte e arrestate. Volendo evitare di essere espulse dal collegio, le quattro studentesse accettano un compromesso ovvero quello di aiutare la signora Garrett nelle faccende di cucina della scuola. Questa punizione comporterà una rottura fra Jo e le altre, e sarà anche causa di successivi litigi. Ci vorranno tempo e tante esperienze vissute insieme, perché Jo riesca a modificare il suo carattere e farsi accettare dalle tre compagne di scuola. A partire dalla sesta serie il personaggio di Jo perderà progressivamente l'aspetto da maschiaccio per diventare alla fine molto femminile.

La storia evolve negli anni. Dopo un lungo periodo di studio, per Jo e Blair è tempo di diplomarsi. Le due giovani donne si iscrivono quindi all'università, ma anziché vivere insieme alle colleghe universitarie (con le quali avranno forti problemi di adattamento), rimarranno vicino alle due più giovani Natalie e Tootie, nonché alla signora Garrett, quando quest'ultima deciderà di abbandonare il lavoro alla scuola per aprire un negozio di delicatezze alimentari, che sarà chiamato "Le delizie di Edna". Le avventure delle quattro ragazze continuano così in questo nuovo ambiente, e la serie si concentrerà maggiormente sui loro problemi personali, piuttosto che su esperienze derivanti dall'ambiente scolastico.

A due anni dall'apertura, il negozio viene totalmente distrutto da un incendio. Le cinque protagoniste decidono di ricominciare daccapo con un nuovo business, un negozio di gadgets chiamato "Over Our Heads", e le ragazze non saranno più dipendenti bensì socie di Edna.

Alla fine della settima serie Edna si sposa e lascia Peekskill, chiedendo alla sorella Beverly Ann di prendere il suo posto e di avere cura delle ragazze

Il finale, mai trasmesso in Italia, vede Blair Warner acquistare la Eastland School, che aveva rischiato di fallire per problemi economici. L'idea originale degli autori era, probabilmente, quella di proseguire con una nuova edizione della serie nell'ambientazione originale (il collegio), aggiungendo nuovi personaggi.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica sorgente]

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 13 1979-1980 1983
Seconda stagione 16 1980-1981 1983-1984
Terza stagione 24 1981-1982 1984
Quarta stagione 24 1982-1983 1985
Quinta stagione 26 1983-1984 1986
Sesta stagione 26 1984-1985 inedita
Settima stagione 24 1985-1986 inedita
Ottava stagione 24 1986-1987 inedita
Nona stagione 24 1987-1988 inedita

Le sigle[modifica | modifica sorgente]

La sigla originale The Facts Of Life fu interpretata da Charlotte Rae (solo nella prima stagione)e in più arrangiamenti nel corso delle varie stagioni.

Nelle prime tre stagioni, trasmesse per la prima volta in Italia nel 1983, la sigla originale fu rimpiazzata da "Scarpe da tennis",eseguita da Patrizia Zanetti e prodotta dall'etichetta discografica Five Records. Le repliche delle stesse stagioni furono mandate in onda circa un anno dopo, con una nuova sigla, il brano "Please Please" interpretato da Paul J. Qualley. In entrambe le edizioni, le immagini della sigla italiana furono prelevate dalla sigla che affiancava i primi tre episodi della prima stagione. Il titolo originale fu rimpiazzato dalla scritta verde "L'albero delle mele" su tre righe, affiancata, a sinistra, da una mela verde.

Per la quarta stagione, andata in onda in Italia per la prima volta nella seconda metà del 1984, dopo due episodi trasmessi con la sigla originale, si è utilizzata la canzone "Amami... pensami" interpretata da Vanna Vani e sovrapposta alle immagini originali.

Per la quinta stagione, trasmessa per la prima volta nel 1985, è stata nuovamente utilizzata la canzone "Please Please" di Paul J. Qualley, in modo analogo a quanto già fatto per le prime tre stagioni.

Nelle repliche successivamente trasmesse sui circuiti nazionali minori e TV locali fu reimpostata integralmente la sigla originale sia nella canzone che nelle immagini, ad eccezione della prima puntata che mantiene la sigla italiana di Patrizia Zanetti con la titolazione italiana e le immagini usate nel 1983 e tranne per la quinta stagione che, in alcuni episodi, mantiene come sigla finale e/o iniziale "Please Please".

Su FoxRetro, è stata ripristinata sia come sigla iniziale che finale Please Please, nelle modalità con cui venne trasmessa nel 1984.

Il doppiaggio e la traduzione[modifica | modifica sorgente]

Il titolo della serie italiana, completamente diverso da quello originale e all'apparenza non molto adatto ai contenuti, fu in realtà scelto sulla scia del successo del film-cult francese Il tempo delle mele e sull'identificazione della mela come simbolo della donna nell'età della crescita.

La traduzione e il doppiaggio furono realizzati secondo gli standard di qualità italiani.

La traduzione fu piuttosto fedele al testo originale. Nonostante ciò, nel doppiaggio delle prime due stagioni furono introdotte delle battute aggiuntive originali, di dubbio umorismo, in molti spazi in cui erano previste le risate del pubblico (come se fossero dei commenti fatti dai personaggi non inquadrati alle battute appena pronunciate), pratica in voga all'epoca utilizzata anche nella sitcom Tre cuori in affitto. Nelle prime due stagioni, inoltre, furono introdotti alcuni brani strumentali di sottofondo a volume molto basso e non molto adatti al contesto. Solo nell'episodio 2x09 (Breaking Point), che narrava del suicidio di una studentessa, fu utilizzata una musica struggente che innalzava la drammaticità dell'episodio rendendolo molto più commovente dell'episodio originale.

La qualità della traccia audio italiana in molti casi non è eccezionale, ma accettabile. In due episodi della 5º stagione si sente la traccia audio originale in sottofondo.

Kim Fields (Tootie Ramsey) fu doppiata dalla popolare Ilaria Stagni, che all'epoca aveva appena 16 anni. Oggi questa doppiatrice è famosa per dare la voce a Bart Simpson nella serie animata I Simpson e Amber Moore nella soap-opera Beautiful.

La prima doppiatrice di Mindy Cohn è stata la popolare attrice cinematografica Cinzia Bruno, sostituita a partire dalla seconda metà della terza stagione.

Lisa Whelchel fu doppiata da Monica Gravina.

Nancy McKeon fu doppiata da Claudia Balboni, oggi nota per aver prestato la voce a Darla nella soap-opera Beautiful.

Il seguito[modifica | modifica sorgente]

Nel 2001 la Walt Disney Productions, in collaborazione con la ABC, produsse il film TV The Facts Of Life Reunion. In questo film la signora Garrett decide di incontrarsi a Peekskill, per il giorno del ringraziamento, con Blair, ora proprietaria di una catena di alberghi, Tootie (che si fa chiamare "Dorothy"), attrice di TV e teatro e Natalie. Quest'ultima approfitta dell'occasione per risolvere una tresca fra lei e due spasimanti. Si nota in questo film l'assenza di Jo, mentre vengono messe in evidenza due ragazzine, Jamie (la figlia di Jo, cresciuta a sua immagine e somiglianza) e Tisha, la figlia di Tootie che ne assume il cognome dopo la morte del padre.

Il film è stato distribuito in Italia con il nome Quattro Amiche, Nuovi Amori per il mercato home-video, in una edizione su VHS oggi introvabile. Solo successivamente è stato trasmesso in televisione, anche se raramente, su alcuni canali televisivi satellitari. L'ultima messa in onda televisiva risale al 2008, un sabato pomeriggio alle 16,30, su Raidue.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • L'albero delle mele ha ispirato un film italiano del 1984, College, interpretato da Federica Moro (nella parte di Arianna, una ragazza molto simile a Blair Warner). Altre somiglianze rilevate in questo film riguardano l'apparizione di una ragazza che cammina sui pattini a rotelle (ricorda Tootie nella prima stagione della serie TV) e la presenza di una accademia militare accanto al collegio femminile.
  • Alcune delle protagoniste della serie compaiono più volte nel corso delle varie stagioni nella serie madre Arnold e vicerversa.
  • Nel telefilm Scrubs, in una puntata dell'ottava stagione, J.D. afferma che la specializzanda Denise gli ricorda Jo Polniaczek.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione