L'aiuto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'aiuto
Titolo originale The Help
Autore Kathryn Stockett
1ª ed. originale 2009
1ª ed. italiana 2009
Genere romanzo
Sottogenere romanzo di formazione
Lingua originale inglese
Ambientazione Jackson, Mississippi

L'aiuto (The Help) è un romanzo del 2009 scritto da Kathryn Stockett, pubblicato in Italia da Arnoldo Mondadori Editore, incentrato sulla figura di alcune domestiche afro-americane che lavorano per famiglie bianche a Jackson, Mississippi, durante gli anni sessanta; il periodo delle rivendicazioni dei diritti dei neri e i discorsi di Martin Luther King

L'aiuto è il primo romanzo della Stockett, la cui stesura ha richiesto ben cinque anni. Inizialmente rifiutato da numerosi agenti letterari,[1] il romanzo è stato pubblicato nel 2009 in 35 paesi diventato ben presto un best seller.[2]

Il romanzo è raccontato dal punto di vista di tre narratrici: Aibileen Clark, una domestica afro-americana di mezza età che ha trascorso la sua vita educando i figli dei bianchi, e che ha da poco perso il suo unico figlio in un incidente sul lavoro. Minny Jackson, una domestica afro-americana il cui caratteraccio l'ha portata più volte ad essere licenziata dai suoi datori di lavoro, nonostante il bisogno costante di denaro per mantenere la sua numerosa famiglia. Ed infine Eugenia "Skeeter" Phelan, una giovane ragazza bianca neo-laureata con aspirazioni da scrittrice.

Dopo la distribuzione in Italia dell'adattamento cinematografico, il romanzo è stato ripubblicato da Arnoldo Mondadori Editore ad inizio 2012 con il titolo originale The Help.[3]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Introduzione alla trama del libro[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate del 1962, Eugenia "Skeeter" Phelan, dopo essersi laureata, torna nella sua città natale, Jackson, in Mississippi. Skeeter aspira a diventare una scrittrice e costruirsi una carriera tutta sua, in netto contrasto con le aspirazioni delle sue coetanee, che ambiscono al matrimonio e a mettere su famiglia. La madre non apprezza molto le idee anticonformiste della figlia, ma Skeeter sa che potrà contare sull'appoggio dell'amata Constantine, la governante che l'ha cresciuta fin da bambina, ma la donna sembra essere scomparsa nel nulla. Aibileen Clark è una domestica di colore che ha allevato uno dopo l'altro diciassette bambini di famiglia bianche. Saggia e forte, nonostante nella vita abbia dovuto subire il dolore più grande, la perdita del suo unico figlio, morto sul lavoro tra l'indifferenza della gente. Minny è la migliore amica di Aibileen, una donna grassa e di bassa statura con numerosi figli e un marito manesco. Minny è una donna dal carattere forte che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, la sua lingua tagliente l'ha portata ad essere licenziata più volte, che diventerà infine l'aiuto di una facoltosa donna bianca. I destini di queste tre donne si intrecceranno inevitabilmente, portandole a lavorare segretamente a un progetto che scuoterà la società razzista di Jackson.

Capitolo 1[modifica | modifica sorgente]

Nel primo capitolo il narratore è Aibileen; la donna di servizio di Miss Leefolt. Aibileen è una donna di servizio nera. Nel corso del capitolo si può comprendere che Miss Leefolt che non è una donna ricca come la altre sue amiche della "Lega di Jackson"; infatti quando le invita a casa per giocare a bridge non usano un tavolo apposito come a casa delle altre.

Miss Leefolt è una donna irascibile e facilmente influenzabile dalle idee delle amiche e non ha particolare interesse per la figlia Mae Mobley, che viene educata quindi dalla donna di servizio. Durante la partita di bridge compaiono numerosi personaggi che continueranno ad apparire per tutto il resto del libro. Personaggio importante che compare durante la partita è Miss Hilly; una donna avida e senza rispetto per la madre. Durante il torneo Miss Hilly convince Miss Leefolt a costruire nel garage un bagno per la donna di servizio poiché credeva che portassero malattie e inizia a promuovere un piano di sicurezza sanitaria.

Capitolo 2[modifica | modifica sorgente]

Questo capitolo è caratterizzato da grandi descrizioni. Miss Skeeter in questo capitolo compare come una donna estremamente ricca, che però viene presa in giro perché abita in campagna nella piantagione di cotone a Longleaf, proprietà del padre.

In questo capitolo vengono raccontate anche scene di vita quotidiana come quella di Aibeleen; infatti questa sta prendendo l'autobus per tornare a casa e il mezzo è pieno di donne di colore allegre grazie ad un provvedimento che permette loro di sedersi in qualsiasi parte del pullman.

Minny è una ragazza più giovane di Aibeleen, bassa, grassa e molto sfacciata, tanto che nessuno la voleva a lavorare a casa sua, anche se era definita la miglior cuoca del Mississippi. Minny si confida con Aibeleen dicendo di aver combinato un guaio a Miss Hilly e che è stata licenziata.

In questo capitolo iniziano i lavori per la costruzione del bagno per Aibeleen, anche se il signor Leefolt non è affatto contento per la spesa e litiga con la moglie.

Adattamento cinematografico[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Help (film).

Nel 2011 è stato realizzato un adattamento cinematografico diretto da Tate Taylor. Tra le interpreti principali del film figurano Emma Stone, Viola Davis, Octavia Spencer e Bryce Dallas Howard.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) With book sales still strong, 'The Help' will begin filming, csmonitor.com. URL consultato il 3 luglio 2011.
  2. ^ (EN) LA Times bestsellers: Books hit the beach, Los Angeles Times. URL consultato il 3 luglio 2011.
  3. ^ The Help, Amazon.com. URL consultato il 22 gennaio 2012.
letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura