L'Eco di Bergamo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'Eco di Bergamo
Logo di L'Eco di Bergamo
Stato Italia Italia
Lingua italiano
Periodicità quotidiano
Genere stampa locale
Formato berliner[1]
Fondazione 1880
Sede Viale Papa Giovanni XXIII, 118 - 24121 Bergamo
Editore Sesaab
Diffusione cartacea 54.606 (2006)
Direttore Giorgio Gandola
Vicedirettore Franco Cattaneo
ISSN 1125-4254
Distribuzione
cartacea
Edizione cartacea singola copia
abbonamento
multimediale
Edizione digitale Eco di Bergamo per Ipad
Sito web ecodibergamo.it
Canale TV Bergamo TV
Tablet PC su abbonamento
Ultima versione: 3.4.6. Peso: 0.8 MB
Smartphone versione mobile CSS
 

L'Eco di Bergamo è il principale quotidiano della provincia di Bergamo, fondato nel 1880. La sua proprietà è controllata in maggioranza dalla Curia di Bergamo e il giornale ha sempre tenuto una linea centrista e cattolica, vicina all'Osservatore Romano.

La sede de L'Eco di Bergamo

Diffusione[modifica | modifica sorgente]

Anno Copie vendute
2010 51.707
2009 58.836
2008 53.038
2007 54.185
2006 54.625
2005 55.342
2004 55.500
2003 56.055
2002 55.674
2001 57.112
2000 57.188
1999 55.452
1998 55.109
1997 55.759
1996 56.650

Dati Ads - Accertamenti Diffusione Stampa

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il nuovo «Eco» è già in edicola. URL consultato l'11 ottobre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]