Lítla Dímun

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lítla Dímun al tramonto.

Lítla Dímun è una piccola isola delle Fær Øer situata a nord-est di Suðuroy e a sud di Stóra Dímun. È la più piccola isola dell'arcipelago - meno di 1 km² di superficie - ed è l'unica disabitata (è abitata solamente da pecore ed uccelli marini). È visibile dai villaggi di Hvalba e di Sandvík.

Mappa dell'isola

Il suo nome significa Piccolo Dímun, in contrapposizione a Stóra Dímun (Grande Dimun). Il linguista faroese Jakob Jakobsen (1864-1918), formulò l'ipotesi che «Dimun» fosse un toponimo pre-norvegese, di origine celtica, con il prefisso «di-» che significa «due».

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

Un terzo dell'isola, la parte meridionale, è costituito unicamente da scogliera; la parte restante risale di quota fino alla vetta del monte Slættirnir (414 m).

Lo sbarco è reso difficile dalla morfologia costiera, e può essere effettuato solo in condizioni meteorologiche e di mare perfette. Le falesie possono essere scalate con l'aiuto delle corde disposte dai proprietari delle pecore.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'isola è attestata come luogo di una battaglia nella Saga dei Faroesi, uno scritto del XIII secolo che racconta della conversione dell'arcipelago al Cristianesimo e la sua annessione nel Regno di Norvegia.

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]