Léonor d'Orléans-Longueville

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Léonor d'Orléans-Longueville
Léonor d'Orléans-Longueville.jpeg
Crown of a Prince of the Blood of France.svg
Duca di Longueville
Stemma
In carica 1551 –
1573
Investitura 1551
Predecessore Francesco II d'Orléans-Longueville
Successore Enrico I d'Orléans-Longueville
Rangkronen-Fig. 18.svg
Conte di Neuchâtel
In carica 1552 –
1573
Investitura 1552
Predecessore Francesco II d'Orléans-Longueville
Successore Enrico I di Orléans-Longueville
Nascita 1540
Morte Blois, 7 agosto 1573
Sepoltura Châteaudun
Dinastia Orléans-Longueville
Padre Francesco d'Orléans-Longueville
Madre Jacqueline de Rohan-Gyé
Consorte Maria II di Saint-Pol
Religione cattolicesimo

Léonor d'Orléans-Longueville (1540Blois, 7 agosto 1573) , membro della famiglia degli Orléans-Longueville, ramo collaterale dei Valois, duca di Longueville, principe di Châtellaillon, marchese di Rothelin, conte di Montgommery e conte di Tancarville, visconte d'Abberville, visconte di Melun, conte di Neufchâtel e di Valangin, fu governatore di Picardie e Normandie e uno dei principali capi militari delle guerre di religione in Francia..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Francesco d'Orléans-Longueville (1513-1548) e di sua moglie Jacqueline de Rohan-Gyé (1520 - 1587), Léonor ereditò nel 1551 la contea di Neuchâtel alla morte del nipote Francesco III d'Orléans-Longueville, deceduto senza eredi. Fu a questo punto che Guglielmo I d'Orange e suo nipote Giacomo di Savoia-Nemours contestarono tale successione ma quando Guglielmo I si rese conto che con tale mossa non avrebbe ottenuto l'appoggio degli stati confederati svizzeri nella sua lotta contro gli Asburgo, si accontentò del possesso di alcune roccaforti in Borgogna. Giacomo di Savoia-Nemours, invece, non ebbe pretese territoriali ma ottenne che, data la sua minore età, Léonor fosse sottoposto ad un consiglio di reggenza sulla contea di Neuchâtel che comprendesse lui stesso e sua madre. Léonor era però sempre più intenzionato a governare autonomamente e pertanto chiamò nel 1557 a suo giudizio la città di Berna come arbitra, la quale predispose che lo stesso Léonor avrebbe dovuto essere l'unico conte di Neuchâtel dopoo aver pagato 6.000 lire di indennizzo e la vendita dei propri territori borgognoni per la somma di 2.000 lire a Giacomo di Savoia-Nemours.

A livello militare, Léonor combatté nelle prime guerre d'Italia e venne fatto prigioniero dagli imperiali nella Battaglia di San Quintino del 1557. Egli ottenne da Carlo IX di Francia il titolo di principe del sangue.

Morì nel 1573 a Blois e venne poi sepolto a Châteaudun.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1563 Léonor sposò Maria di Borbone, duchessa d’Estouteville Marie de Bourbon (1539-1601), dalla quale ebbe i seguenti figli:

  • Enrico I di Orléans-Longueville, duca di Longueville e conte di Neuchâtel;
  • Francesco, duca di Fronsac;
  • Antonietta d’Orléans (Trie-Château, 1572 - Poitiers, 24 aprile 1618), sposò Charles de Gondi (figlio del duca Albert de Gondi);
  • Éléonore (1573 † 1639), signora di Gacé, si sposò nel 1596 con Charles de Goyon de Matignon (1564-1648).