Là dove scende il fiume

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Là dove scende il fiume
Là dove scende il fiumе.png
Una scena del film
Titolo originale Bend of the River
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1952
Durata 91 min
Colore colore (Technicolor)
Audio sonoro
Rapporto Aaron Rosenberg
Genere western
Regia Anthony Mann
Soggetto William Gulick
Sceneggiatura Borden Chase
Fotografia Irving Glassberg
Montaggio Russell F. Schoengarth
Musiche Hans J. Salter
Scenografia Oliver Ernert, Russell A Gausman
Costumi Rosemary Odell
Trucco Bud Westmore
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Doppiaggio originale:

Ridoppiaggio DVD:

Là dove scende il fiume (Bend of the River) è un film statunitense del 1952 diretto da Anthony Mann.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1880 una carovana di pionieri deve raggiungere l'Oregon. A fare da guida nei territori selvaggi si propone Glyn McLyntonk (James Stewart), un avventuriero. Nessuno sa che l'uomo è un predatore del Missouri che, dopo aver rischiato l'impiccagione, cerca di dimenticare la sua vita passata e la cicatrice che ha sul collo. Durante una perlustrazione in avanscoperta, Glyn si trova a salvare la vita a Emerson Cole (Arthur Kennedy), un ladro di cavalli. I due si riconoscono di fama ma nessuno ha intenzione di tradire l'altro, in una sorta di tacita intesa.

Nella stessa notte la carovana viene attaccata da un gruppetto di indiani che feriscono Laura, la bella figlia del capo carovana Jeremia. Sia Glyn che Cole dimostrano il loro coraggio riuscendo ad uccidere tutti gli indiani appostati intorno ai carri e salvandosi la vita a vicenda. Emerson decide di accompagnare i pionieri sino alla città di Plymonth da dove il gruppo ripartirà su un barcone dopo aver fatto rifornimento, risalendo il fiume, alla volta della terra che coltiveranno. Una volta trovato il posto ideale per costruire la nuova cittadina i pionieri iniziano a costruire e a coltivare ma, con l'arrivo imminente dell'inverno, la situazione si complica a causa dei viveri, già comprati in città, ma che tardano ad arrivare. Pertanto Glyn e Jeremia si affrettano a tornare a Plymouth per recuperare la merce.

La città è in fermento a causa della scoperta dell'oro e i due trovano le loro scorte e il loro bestiame sul molo, in attesa di essere rivenduto al miglior offerente. McLyntonk convince un gruppo di perdigiorno ubriachi a caricare il tutto sul barcone e va ad affrontare il capitano che non aveva mantenuto la promessa della consegna. Nel saloon incontra Laura, ristabilitasi dopo la convalescenza, che sta lavorando per il capitano come cassiera per il cambio dell'oro in dollari. Nello stesso periodo si è fidanzata con Cole, il quale gestisce il saloon. Glyn affronta il capitano e scatena una sparatoria aiutato da Cole e da un giovane giocatore di poker. Il gruppo scappa sul barcone e fugge inseguito dal capitano e dai suoi scagnozzi. Il carico di viveri, comunque, è davvero prezioso, tanto che durante il viaggio di ritorno, sulle montagne, dei minatori offrono centomila dollari per averlo. Gli ubriachi assunti in città e lo stesso Cole non tardano allora a tradire McLyntonk e rubare il carico. A questo punto l'eroe, disarmato e abbandonato su un nevaio, giura vendetta e affronta i nemici nell'epica resa dei conti finale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Secondo film del trio Mann-Stewart-Chase (regista, attore e sceneggiatore), sulle orme di Winchester '73, dove due amici con passati simili dimostrano aspirazioni divergenti e viene dimostrato che a volte esiste una seconda possibilità di redenzione. Nessuno dei protagonisti è comunque del tutto puro o del tutto nero: anche Kennedy dimostra di avere una sorta di codice di onore quando impedisce che "il rosso" uccida Stewart, e dove questi dimostra tutto il suo travaglio spirituale nei fugaci gesti verso il collo sempre coperto dal fazzoletto e nello sguardo stravolto quando viene bloccato nell'atto di uccidere Cole con il pugnale. Grande spazio ai paesaggi, silenziosi ma importanti comprimari nel film.

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione DVD italiana, uscita nel 2004, è stato effettuato un nuovo doppiaggio che ha reso le voci storiche non più disponibili. Inoltre viene indicata la presenza del trailer originale che però, di fatto, nel DVD non esiste. Come quasi sempre il nuovo doppiaggio non è all'altezza dell'originale.[senza fonte]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema