Kyle MacLachlan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kyle MacLachlan nel 2011

Kyle Merritt MacLachlan (Yakima, 22 febbraio 1959) è un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nasce a Yakima (Washington), primogenito di 3 figli, da una famiglia di origini scozzesi, corniche ed irlandesi. Il padre è un manager mentre la madre è un avvocato. Dopo aver completato gli studi con una laurea presso l'Università di Washington nel 1982, si è trasferìto ed ha intrapreso la carriera di attore.

Fra le sue collaborazioni quella avuta con il regista David Lynch si è rivelata la più proficua, fra le partecipazioni Paul Atreides nel film-colossal Dune e Dale Cooper nella serie tv Twin Peaks, personaggio che riprese poi nel prequel cinematografico Fuoco cammina con me per il quale guadagnò un Golden Globe.

« Kyle interpreta l'uomo innocente che è interessato ai misteri della vita. È la persona di cui ti fideresti per farti condurre in un mondo strano »
(David Lynch[1])

MacLachlan ha lavorato anche in molte serie televisive, tra le quali: I racconti della cripta, producendone un episodio nel 1993, Law & Order - Unità vittime speciali, Desperate Housewives (in cui interpreta il dentista Orson Hodge), Sex and the City e How I Met Your Mother.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Dopo un lungo fidanzamento con la modella Linda Evangelista ed altri più brevi con Laura Dern e Lara Flynn Boyle, il 20 aprile 2002 si è sposato con l'agente di moda e produttrice Desiree Gruber, dalla quale il 25 luglio 2008 ha avuto un figlio, Callum Lyon.

Appassionato di vini, possiede un proprio vigneto nella Columbia Valley, vicino a Washington.

Kyle MacLachlan nel 1991

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Kyle ha partecipato anche ad alcuni episodi pilota che non vennero ordinati per diventare un telefilm: The Invisible Man (nel 1998), Jo (nel 2002), The Doctor (nel 2011).

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Secret World of Kyle MacLachlan, intervista al giornale GQ, articolo disponibile qui; ultimo accesso il 19 settembre 2007.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 42035392 LCCN: no91006186