Kuruş

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Kuruş era una moneta turca. Una Lira turca equivaleva a 100 kuruş. Il kuruş (o piastra) era anche la moneta in uso nell'Impero Ottomano. In origine si trattava di una grande moneta d'argento, nell'800 è stata soggetta ad una forte svalutazione al punto che veniva considerata quasi come una moneta di rame a causa della scarsità del contenuto d'argento. In seguito divenne una sub-unità della lira d'oro.

Alla fine degli anni settanta l'inflazione turca rese il kuruş praticamente inutilizzabile. Con la riforma del 1º gennaio 2005, il kuruş è diventato un centesimo della Nuova lira turca, ed è stato rinominato Yeni Kuruş (nuovo kuruş).

Il kuruş fu anche utilizzato a Cipro durante la dominazione ottomana, col nome di "grosi" (γρόσι, plurale γρόσια) usato dagli abitanti greci dell'isola. Quando Cipro cadde sotto la dominazione britannica, la Sterlina cipriota divenne la moneta dell'isola, divisa in 20 scellini divisi a loro volta in 9 kuruş ciascuno. Malgrado in seguito la moneta sia stata divisa in 1000 mils, la gente di Cipro continua a chiamare kuruş la moneta da 5 mils.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

numismatica Portale Numismatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di numismatica