Kuki Shūzō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Kuki Shūzō (九鬼 周造) (15 febbraio 18886 maggio 1941) è stato un filosofo, poeta, scrittore e dandy giapponese.

Trascorse gli anni Venti in Europa ove conobbe Martin Heidegger, che lo menzionò all'inizio del dialogo Unterwegs zur Sprache (1959; ed.it. In cammino verso il linguaggio, Mursia, Milano 1990) a proposito del concetto di iki; frequentò, poi, Henri Bergson, Paul Claudel e Jean-Paul Sartre. Dal 1930, anno di pubblicazione de La struttura dell'Iki, visse a Kyōto insegnando filosofia.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La struttura dell'iki, trad.it. a cura di Giovanna Baccini Adelphi, Milano, 1992.
  • Il problema della contingenza, trad.it., in Agalma, n.6, settembre 2003.
  • Sul vento che scorre- Una riflessione sul fūryū, trad. it.Il melangolo, Genova 2012

Controllo di autorità VIAF: 59119481 LCCN: n81047843

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]