Kub (missile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kub
SA-6 Gainful
2P25 TEL con i missili posizionati
2P25 TEL con i missili posizionati
Descrizione
Tipo missile terra-aria
Impiego antiaereo
In servizio 1967
Peso e dimensioni
Peso 599 kg
Lunghezza 5,8 m
Prestazioni
Vettori 2P25 TEL/1S91 Straight Flush
Gittata 24 km
Tangenza 12.000 m
Velocità massima Mach 2,8
Motore a combustibile solido
Esplosivo 56 kg

[senza fonte]

voci di missili presenti su Wikipedia

Il sistema Kub (codice NATO SA-6 "Gainful"), sviluppato nei primi anni '60 ed entrato in servizio nel 1967, è stato il primo missile a medio raggio mobile del mondo e con un'elevata efficacia operativa. La batteria standard di SA-6 comprende 4 veicoli di lancio, ognuno dei quali trasporta 3 missili a guida semiattiva radar ospitati sopra uno scafo modificato del semovente antiaereo ZSU-23-4 Shilka, un veicolo che trasporta un radar noto come Straight Flush per illuminare il bersaglio, e altri 2 camion 6x6 ZIL-131 che accompagnano la batteria per i rifornimenti. I veicoli di lancio hanno sistemi per il controllo del tiro e protezione NBC. Di questo missile non si sapeva nulla finché non fu usato dagli egiziani nella Guerra del Kippur, cominciando ad abbattere gli aerei israeliani ad un ritmo impressionante. L'ultimo successo di questo missile fu l'abbattimento del caccia F-16 del Capitano Scott O'Grady sulla ex-Jugoslavia nel 1995. Probabilmente è stato il missile russo da difesa aerea più venduto, in quanto è ancora in uso in circa 20 paesi tra Europa, Africa e Medio Oriente.

Sviluppi[modifica | modifica sorgente]

 
 
 
 
 
 
Kub
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Kub-M1
 
Kub-M
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Kub-M3
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Kub-M4
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Buk
 
 
 
 
 
 
il veicolo cingolato con radar di tiro Straight Flush, presente in un esemplare per batteria: notare la doppia antenna, quella parabolica per l'illuminazione del bersaglio e sotto, quella di ricerca
altra immagine di lanciamissili SA-6

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]