Kronentaler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Kronentaler (o Kronenthaler - Tallero della corona) è stata una moneta d'argento coniata per la prima volta nei Paesi Bassi austriaci (il moderno Belgio).[1]

Conteneva 25,9 g di argento fino. Fu coniato per la prima volta nel 1755, poi introdotto in Austria ed in seguito in Ungheria ed a Milano.[1] Il nome viene dalla croce di sant'Andrea che era presente al rovescio nelle prime coniazioni.[1]

Era suddiviso in 254 liard.

In seguito all'occupazione francese nel 1794, fu sostituito dal franco francese.

Dopo la fine della guerre napoleoniche fu usato in gran parte della Germania meridionale: Baviera, Württemberg, Assia-Darmstadt e nel Sachsen-Meiningen.

Altri Kronentaler[modifica | modifica sorgente]

Granducato di Nassau: Kronenthaler del 1817.

Furono coniate anche altre monete con lo stesso nome che non avevano altri rapporti con la prima oltre il nome.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e K. Klütz: Münznamen.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Konrad Klütz, Münznamen und ihre Herkunft, Vienna, moneytrend Verlag, 2004, ISBN 3-9501620-3-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

(DE) Numispedia: Kronentaler