Kristin Scott Thomas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kristin Scott Thomas al Festival di Cannes 2009

Kristin A. Scott-Thomas (Redruth, 24 maggio 1960) è un'attrice britannica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Redruth, in Cornovaglia, la sua infanzia non è stata molto felice. Ha soltanto cinque anni quando il padre, Simon Scott-Thomas (pilota della Royal Air Force), perde la vita in un incidente aereo e soltanto sei anni dopo, la stessa sorte toccherà al secondo marito di sua madre, anche lui pilota. Kristin è la maggiore di cinque figli (i fratelli sono Ben, Samantha, Serena) e negli anni dell'adolescenza aiuta la madre, Deborah Inderfield, a crescere i fratelli. Frequenta il Cheltenham Ladies College ma si ritira dagli studi e lavora in un centro commerciale a Hampstead, Londra. Lì successivamente frequenta un corso per insegnanti alla Central School of Speech and Drama ma non va a buon fine. A 19 anni si iscrive ad un corso di Arte Drammatica, con risultati poco brillanti, infatti l'insegnante le consigliò di abbandonare l'idea di essere attrice dichiarando che non avesse talento. Decide così di trasferirsi a Parigi, dove lavora come ragazza alla pari. Qui non abbandona il suo sogno. Decide di provare ancora la carriera artistica e si iscrive all'Ecole Nazionale des Arts et Techniques de Théatres di Parigi. Nel 1984 viene scelta per una mini serie tv e inizia a lavorare. Prince la scopre e la vuole nel film Under the Cherry Moon che sarà il suo primo film. Si dice che ebbe con lui una relazione, lei stessa dichiarò che il cantante scrisse per lei la canzone Better with time.

Durante il soggiorno parigino incontra il medico ostetrico François Oliviennes, con il quale si sposa nel 1987. Da questa unione sono nati tre figli: Hannah (1988), Joseph (1991) e George (2000). I due divorzieranno nel 2005.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente recita in Il matrimonio di Lady Brenda e si alterna nel cinema e nella televisione tra Francia e Regno Unito in una lunga gavetta. Nel 1994 recita in Quattro matrimoni e un funerale, ruolo che le vale il BAFTA alla migliore attrice non protagonista e diversi premi internazionali. Ormai lanciata verso una carriera sempre più in crescita, si concede un ruolo in Mission: Impossible, per poi recitare in Il paziente inglese. L'interpretazione la consacra definitivamente alla critica e al pubblico. Viene candidata al BAFTA, al Golden Globe, allo Screen Actors Guild Awards e al Premio Oscar.

Ormai contesa dai vari registi di Hollywood recita per Robert Redford in L'uomo che sussurrava ai cavalli e per Sydney Pollack in Destini incrociati. Sebbene tutto vada per il meglio alla Scott-Thomas si presenta un bivio: o rimane a Hollywood e accetta grandi film o torna in Europa dedicandosi alla famiglia e a film più indipendenti. Sceglie la seconda e naturalizzata francese torna a lavorare in uno stile di vita più sobrio.

Nel 2002 recita in Gosford Park di Robert Altman, nel 2004 nel francese Arsenio Lupin, in La famiglia omicidi e si ritaglia un piccola parte in Una top model nel mio letto. Nel 2008 interpreta L'altra donna del re ma torna a far parlare di sé per il film francese Ti amerò sempre, grazie al quale ottiene ancora una volta l'acclamazione internazionale e viene candidata per la seconda volta ai Golden Globe come miglior attrice in un film drammatico, ai BAFTA e ai César nella stessa categoria.

Nel 2009 è interprete de L'amante inglese al fianco di Sergi Lopez e l'anno seguente di La chiave di Sara, entrambe le performance le fanno ottenere altre due candidature ai César. Nel 2013 è a Cannes con Solo Dio perdona di Nicolas Winding Refn.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Kristin Scott Thomas è stata doppiata da:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 56808610 LCCN: no90001379

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema