Kriminal (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kriminal
Kriminal.JPG
Titoli di testa del film
Titolo originale Kriminal
Paese di produzione Spagna, Italia
Anno 1966
Durata 98 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere avventura
Regia Umberto Lenzi
Soggetto Max Bunker (fumetto), Umberto Lenzi
Sceneggiatura Umberto Lenzi, David Moreno
Produttore Giancarlo Marchetti, Claudio Teramo
Fotografia Angelo Lotti
Montaggio Jolanda Benvenuti, Antonio Gimeno
Musiche Roberto Pregadio & Romano Mussolini
Interpreti e personaggi
« Non esiste l'inviolabile »
(Slogan promozionale del film)

Kriminal è un film del 1966 diretto da Umberto Lenzi, con Glenn Saxson nel ruolo principale.

Tratto dall'omonimo fumetto nero di Max Bunker (che ebbe notevoli problemi di censura), il film ebbe anche un seguito, Il marchio di Kriminal, due anni dopo.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Arrestato e condannato a morte per il furto della corona d’Inghilterra, Kriminal viene lasciato scappare su iniziativa dell'ispettore Milton, capo di Scotland Yard, che intende poi pedinarlo al fine di recuperare il bottino. Ovviamente l'astuto fuorilegge riesce a liberarsi delle guardie in borghese che gli danno la caccia, per poi sparire di nuovo nell'ombra. Venuto a sapere dei diamanti della ricca Lady Gold, il cui figlio sta per sposarsi con la sua ex moglie, Kriminal farà il possibile per impossessarsene, imbarcandosi in una avventura internazionale, che lo porterà in Spagna e poi a Istanbul in un crescendo di intrighi e colpi di scena.

Differenze col fumetto[modifica | modifica sorgente]

La principale differenza col fumetto originale di Magnus e Bunker risiede nella caratterizzazione del protagonista: mentre nella versione cartacea Kriminal è un personaggio cinico e spietato, che uccide a sangue freddo ed è soggetto ad attacchi d’odio e sadismo quasi inauditi, nel film viene invece presentato come un aitante ladro gentiluomo. Altre differenze sostanziali sono sia nello stile che nei contenuti. Infatti, se è vero che il fumetto dovette subire svariati casi di censura in quanto conteneva linguaggio scurrile e scene erotiche fin troppo esplicite per l'epoca, nel film non è presente pressoché alcun richiamo di tale genere. Anche il caratteristico costume del personaggio si differenzia vistosamente dalla sua controparte a fumetti. Questa dissomiglianza, tuttavia, può essere giustificata da motivazioni tecnico-pratiche di realizzazione.

Artisticamente parlando, non è affatto difficile rendersi conto che Kriminal venne realizzato sulla falsa riga dei film di James Bond, che in quegli anni godevano di una popolarità incommensurabile. Diverse scene propongono evidenti citazioni alle avventure di 007 (ad esempio una scena in cui il protagonista veste un elegante smoking bianco al tavolo da gioco), e la stessa recitazione di Glenn Saxson fa palesemente il verso a quella del ben più famoso Sean Connery.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Uscito nel dicembre del 1966, Kriminal non fu accolto da un grande successo di pubblico né in Italia né negli altri paesi in cui fu distribuito, tuttavia l’anno successivo fu realizzato il sequel Il marchio di Kriminal, diretto questa volta da Fernando Cerchio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema