Kostas Mitroglou

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kostas Mitroglou
20130814 AT-GR Kostas Mitroglou 2795.jpg
Kostas Mitroglou con la nazionale greca nel 2013
Dati biografici
Nome Konstantinos Mitroglou
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 189 cm
Peso 86 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Olympiakos Olympiakos
Carriera
Giovanili
2001-2005
2005-2007
Duisburg Duisburg
Borussia M'bach Borussia M'bach
Squadre di club1
2007-2011 Olympiakos Olympiakos 61 (12)
2011 Panionios Panionios 11 (8)
2011-2012 Atromitos Atromitos 28 (16)[1]
2012-2014 Olympiakos Olympiakos 37 (25)
2014 Fulham Fulham 3 (0)
2014- Olympiakos Olympiakos 3 (1)
Nazionale
2005-2007
2007-2010
2009-
Grecia Grecia U-19
Grecia Grecia U-21
Grecia Grecia
14 (12)
16 (5)
33 (8)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Argento Austria 2007
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 settembre 2014

Konstantinos Mitroglou detto Kostas (in greco Κωνσταντίνος Μήτρογλου; Kavala, 12 marzo 1988) è un calciatore greco, attaccante dell'Olympiakos, in prestito dal Fulham, e della Nazionale greca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Konstantinos Mitroglou è nato nel 1988 a Kavala, nella Grecia settentrionale. È emigrato da piccolo con i suoi genitori in Germania, dove la famiglia si stabilì a Neukirchen-Vluyn sul Niederrheinische Tiefebene nel Niederrhein e della regione della Ruhr (bacino della Ruhr) nel Renania Settentrionale-Westfalia. Non parla fluentemente il greco.[2] Per questo il giocatore è in possesso sia del passaporto greco sia di quello tedesco.[senza fonte]

Il 19 maggio 2010, in seguito ad uno scontro di gioco con lui, Kostas Manolas, avversario che giocava nell'AEK Atene, subì un infortunio al volto per cui dovette sottostare ad un intervento chirurgico al volto durato tre ore, conclusosi con successo, nel quale gli sono state impiantate delle placche metalliche[3][4].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centravanti dotato di una notevole forza fisica, ottimo nei colpi di testa e dotato di un ottimo senso del gol[5]. Mimare il gesto di una pistola è la sua esultanza tipica, per la quale è osannato dai tifosi (per questo tipo di esultanza ha avuto anche un richiamo dalla magistratura).[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver trascorso le giovanili nel Neukirchen, nel 2001 passa nel vivaio del Duisburg. Nel 2004 si trasferisce nel settore giovanile del Borussia Mönchengladbach, dove si afferma come uno degli attaccanti più prolifici tra gli Under-19, con in 38 reti in 35 presenze totali. Nella gara contro la sua ex squadra, il Duisburg, segna tutte e cinque le reti della partita, terminata 5-3 conseguendo il record di reti segnate in una sola partita nella competizione giovanile.[senza fonte] Dal 2006 viene promosso in pianta stabile nella seconda formazione del Borussia Mönchengladbach, con la quale realizza 14 reti in 33 presenze nella Regionalliga Ovest.

Olympiakos[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il Campionato europeo di calcio Under-19 del 2007 in Austria, fa ritorno in patria, acquistato dai campioni di Grecia dell'Olympiakos. Dopo aver segnato il suo primo gol con la nuova maglia in Coppa di Grecia contro il Diagoras, il 28 novembre 2007 debutta in Champions League contro la Lazio e l'8 dicembre 2007 realizza la sua prima rete in campionato nel 4-0 interno contro il Levadeiakos[6]. Si ripete ancora contro il Larissa il 6 aprile 2008 e segna una doppietta all'ultima giornata contro l'Iraklis Salonicco.

L'anno successivo colleziona 7 presenze e due reti in campionato e 5 partite nelle competizioni europee. In Coppa UEFA realizza anche una rete nella traferta vinta per 2-0 contro il Nordsjaelland[7].

Nella stagione stagione 2009-2010 diventa titolare della formazione. Il 18 agosto 2009 mette a segno il suo primo gol in Champions League nei prelminari contro i moldavi dello Sheriff Tiraspol e realizza reti decisive contro Ergotelis e Giannina e realizza una doppietta contro Panathinaikos e Levadeiakos. Il 20 ottobre 2009 va a segno per la prima volta in Champions League, nella vittoria interna per 2-1 contro lo Standard Liegi[8]. Negli ottavi di finale realizza anche una rete contro il Bordeaux, non riuscendo a evitare l'eliminazione della sua squadra dalla competizione. Termina la stagione con 45 presenze e 14 reti in totale, tra campionato e coppe.

Panionios e Atromitos[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anno successivo trova poco spazio tra le file dell'Olympiakos e a gennaio viene ceduto in prestito al Panionios. Il 16 gennaio 2011 debutta con una doppietta decisiva in casa dell'Aris Salonicco. A fine stagione sono 16 le partite disputate e 9 i gol.

Dopo aver fatto ritorno al Pireo, si trasferisce nuovamente in prestito all'Atromitos, e nella stagione 2011-2012 segna 16 reti in 28 presenze nella Souper Ligka Ellada; la squadra arriva alla finale di Coppa di Grecia, persa contro l'Olympiakos. Nei play-off per le competizioni europee è decisivo con una rete al PAOK Salonicco e un assist contro l'AEK Atene che valgono la qualificazione per il terzo turno dell'Europa League 2012-2013.

Ritorno all'Olympiakos[modifica | modifica wikitesto]

La Souper Ligka Ellada 2012-2013 vede il ritorno di Mitroglou all'Olympiakos. In campionato è autore di 11 gol in 25 partite, mentre in Champions League va a segno contro Arsenal e Montpellier. Il 4 dicembre è autore della rete decisiva per la vittoria interna per 2-1 proprio contro i biancorossi dell'Arsenal. L'11 maggio trionfa con la sua squadra nella Coppa di Grecia, vinta grazie al 3-1 contro l'Asteras Tripolis. Il 2 ottobre 2013, alla seconda giornata di Champions League 2013-2014, mette a segno una tripletta nella vittoria esterna per 0-3 dell'Olympiakos contro l'Anderlecht.

Fulham[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2014 viene acquistato dal Fulham per circa 15 milioni di euro [9][2].

Prestito all'Olympiacos[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 giugno 2014 torna in patria all'Olympiakos per tutta la stagione 2014-2015. Nella partita inaugurale di Champions League segna la rete decisiva della vittoria per 3-2 contro i vice-campioni d'Europa dell'Atletico Madrid.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel periodo 2005-2007 gioca 14 partite segnando 12 gol con Grecia Under-19.

Nel periodo 2007-2010 gioca 16 partite segnando 5 gol con Grecia Under-21.

Debutta in Nazionale maggiore nel 2009

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 27 settembre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-2008 Grecia Olympiakos SL 11 4 CG 4 2 UCL 2 0 SG 1 1 18 8
2008-2009 SL 7 2 CG 3 0 UCL+CU 2[10]+3 0+1 - - - 15 3
2009-2010 SL 32 9 CG 1 1 UCL 12[11] 4[12] - - - 45 14
2010-gen. 2011 SL 5 1 CG 1 0 UEL 4[13] 0 - - - 10 1
gen.-giu. 2011 Grecia Panionios SL 11 8 CG - - - - - - - - 11 8
2011-2012 Grecia Atromitos SL 28+6[14] 16+1[14] CG 5 2 - - - - - - 39 19
2012-2013 Grecia Olympiakos SL 25 11 CG 9 5 UCL+UEL 6+2 4+0 - - - 41 20
2013-gen. 2014 SL 12 14 CG 2 0 UCL 5 3 - - - 19 17
gen.-giu. 2014 Inghilterra Fulham PL 3 0 FACup+CdL 0 0 - - - - - - 3 0
2014-2015 Grecia Olympiakos SL 3 1 CG 0 0 UCL 1 1 - - - 4 2
Totale Olympiakos 95 42 20 8 36 12 1 1 153 64
Totale carriera 137+6 66+1 25 10 36 12 1 1 206 92

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olympiakos: 2007-2008, 2008-2009, 2012-2013
Olympiakos: 2007-2008, 2008-2009, 2012-2013
Olympiakos: 2007

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • È stato il primo calciatore greco a segnare una tripletta in Champions League (il secondo giocatore dell'Olympiakos dopo Predrag Đorđević).
  • È stato il primo giocatore dell'Olympiakos a segnare due triplette consecutive in campionato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 34 (17) se si comprendono anche i play-off
  2. ^ a b c Mitroglou, metallo e pistole fumanti: il bomber greco che non parla greco in La Gazzetta dello Sport, 12 giugno 2014, p. 30.
  3. ^ (EL) Plates and screws in Manolas, Sportdog.gr. URL consultato il 23-5-2010.
  4. ^ (EL) We go to the hospital to get out, AEK365.gr, 20-5-2010. URL consultato il 23-5-2010.
  5. ^ Kostantinos Mitroglou, Transfermarkt.it, 16-11-2013. URL consultato il 16-11-2013.
  6. ^ Olympiacos-Levadeiakos 4-0, Transfermarkt.it, 8-12-2007. URL consultato il 16-11-2013.
  7. ^ Nordsjaelland-Olympiacos 0-2, Transfermarkt.it, 16-9-2008. URL consultato il 16-11-2013.
  8. ^ Olympiacos-Standard Liegi 2-1, Transfermarkt.it, 20-10-2008. URL consultato il 16-11-2013.
  9. ^ Mitroglou e Holtby al Fulham, Uefa.com. URL consultato il 31-01-2014.
  10. ^ Terzo turno preliminare.
  11. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  12. ^ 2 reti nei turni preliminari.
  13. ^ Nei turni preliminari.
  14. ^ a b Play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]