Kosovo del Nord

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kosovo del Nord
Kosovo del Nord - Localizzazione
Territorio a status conteso
Motivo del contenzioso Parte lealista di un territorio autoproclamatosi indipendente il 17 febbraio 2008
Situazione de facto territorio amministrato dalla Serbia, rivendicato dall'autoproclamata Repubblica del Kosovo
Posizione dell'ONU amministrazione del territorio tramite la missione UNMIK dal 1999; non riconosce l'indipendenza del Kosovo
Posizione dell'UE presente sul territorio con la missione EULEX; non riconosce l'indipendenza del Kosovo
Nome completo Provincia Autonoma di Kosovo e Metohija
Nome ufficiale (SR) Северно Косово;
(SQ) Kosova Veriore
Posizione della Serbia
Sintesi della posizione non riconoscimento dell'indipendenza; rivendicazione dell'intero territorio come parte integrante dello Stato
Suddivisione amministrativa Provincia autonoma
Informazioni generali
Lingua serbo, albanese (ufficiali)1
Capitale/Capoluogo Kosovska Mitrovica (nord)
Area 985 km²
Popolazione 50000 ab.  (2005)
Continente Europa
Fuso orario UTC+1
Valuta Dinaro serbo
Sigla autom. SRB (comune con la Serbia)
1 È usato solo il serbo.

Kosovo del Nord (in serbo Северно Косово, Severno Kosovo; in albanese Kosova Veriore) è la denominazione non ufficiale utilizzata per indicare la porzione più settentrionale del Kosovo, abitata principalmente da serbi. L'area coincide con le tre municipalità di Leposavić, Zvečan e Zubin Potok, a cui si aggiunge la porzione settentrionale della municipalità di Kosovska Mitrovica, dove si trovano le istituzioni di questa entità politica.

Il Kosovo del Nord, con un territorio di circa 985 km² copre 9% dell'intera superficie del Kosovo e ospita circa 50.000 abitanti, costituendo così la più importante enclave serba nel territorio. Attualmente l'area è amministrata dal Concilio Nazionale Serbo del Kosovo del Nord, presieduto da Milan Ivanovic. Il presidente dell'esecutivo è Nada Trajkovic.

Demografia[modifica | modifica sorgente]

Prima del conflitto del 1999, la zona era abitata principalmente da serbi, con una consistente minoranza albanese e piccoli nuclei di bosniaci, gorani, rom e turchi. Secondo il censimento iugoslavo del 1991, Leposavić, Zvečan e Zubin Potok contavano una popolazione complessiva di 35.000 unità, di cui l'84,9% erano rappresentato da serbi, l'11,1% da albanesi e il 3,9% da appartenenti ad altre etnie.

La guerra ha prodotto significativi mutamenti nella composizione etnica dell'area. A seguito della pulizia etnica, molti albanesi hanno abbandonato il Kosovo settentrionale, mentre il numero dei serbi è cresciuto a seguito dell'arrivo di molti individui in fuga dalle altre zone della provincia. Secondo le stime dell'OSCE, nel 2006 la popolazione delle tre municipalità di Leposavić, Zvečan e Zubin Potok ammontava a 46.000 abitanti, di cui il 95,5% serbi, il 3% albanesi e il restante 1,5% sarebbe costituito da appartenenti ad altre etnie.

Un discorso a parte va fatto per la municipalità di Kosovska Mitrovica. Con la fine della guerra essa fu infatti spartita tra serbi ed albanesi, con il fiume Ibar a fare da confine. Si ebbe così un vero e proprio scambio di popolazione, con molti serbi che si spostarono a nord del fiume e numerosi albanesi che fecero il cammino inverso. I rom furono spinti a nord del fiume, mentre turchi e gorani continuano ad abitare lungo entrambe le sponde dell'Ibar. Attualmente la parte serba di Kosovska Mitrovica è abitata da 17.000 serbi e 3.000 appartenenti ad altre etnie.

Va precisato che, comunque, i dati dell'OSCE rimangono ancora piuttosto parziali.

Economia[modifica | modifica sorgente]

L'economia dell'area è stata devastata dalla guerra. Ancora nel 2006, nella municipalità di Kosovska Mitrovica si registrava un tasso di disoccupazione pari al 77%.

Da notare che la miniera di Trepčam, situata a Zvečan e che nel periodo di massima attività impiegava circa 4.000 lavoratori, è stata chiusa nell'agosto del 2000 a causa del forte inquinamento prodotto. La popolazione ha così visto scomparire il maggior centro di impiego della zona.

L'economia soffre in particolare della mancanza di investimenti, resi impossibili dall'incertezza circa il futuro politico dell'area.

Diversamente dal resto della regione, nel Kosovo del Nord non si utilizza l'euro ma il dinaro serbo.

Politica[modifica | modifica sorgente]

Dal 1999, il Kosovo del Nord resta, di fatto, indipendente dal governo a maggioranza albanese di Pristina. Si continuano ad utilizzare i simboli nazionali serbi e la popolazione partecipa alle elezioni serbe, boicottate nel resto della provincia. Dal canto suo, il Kosovo del Nord boicotta le elezioni kosovare.

Nell'ambito della questione kosovara, il futuro del Kosovo del Nord rappresenta una sorta di "problema nel problema". Sino a tempi recentissimi, i serbi del Kosovo settentrionale hanno infatti rifiutato qualsiasi forma di collaborazione con il governo di Pristina.

Va inoltre notato che la maggioranza della popolazione non solo rifiuta l'idea di vivere in un Kosovo indipendente ma osteggia anche l'ipotesi di vivere in un Kosovo che, pur ancora unito alla Serbia, sia dominato da un governo a maggioranza albanese. D'altro canto, una possibile soluzione potrebbe essere la separazione delle terre a nord dell'Ibar dal resto della provincia: questa soluzione, tuttavia, è rifiutata dal governo serbo, dalle Nazioni Unite e dall'attuale governo kosovaro. Lo stesso Ivanovic non vede di buon occhio questa opzione, visto che ben il 55% della popolazione serba del Kosovo vive a sud dell'Ibar (dove, del resto, si trovano i luoghi più importanti della cultura dei serbi del territorio).

Comuni del Kosovo del Nord[modifica | modifica sorgente]

Elenco dei comuni del Kosovo del Nord. I dati sui serbi si riferiscono al censimento del 1998.

Comune Nome serbo Nome albanese Superficie Serbi
Kosovska Mitrovica Косовска Митровица[a 1] Mitrovica 350 km² 8,96%
Leposavić Лепосавић Albaniku 539 km² 97%
Zubin Potok Зубин Поток Zubin Potoku 539 km² 91,7%
Zvečan Звечан Zveçani 104 km² 73,9%

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La città di Kosovska Mitrovica è divisa in due comuni separati dal fiume Ibar: Kosovska Mitrovica Nord abitata da serbi e amministrata dalle istituzioni delle Provincia autonoma del Kosovo fedele al governo di Belgrado e Kosovska Mitrovica Sud abitata da albanesi e amministrata dalle istituzioni della separatista Repubblica del Kosovo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Serbia Portale Serbia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Serbia