Korsun'-Ševčenkivs'kyj

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Korsun'-Ševčenkivs'kyj
comune
ucr: Корсунь-Шевченківський

pl: Korsuń-Szewczenkowski

Korsun'-Ševčenkivs'kyj – Stemma
Localizzazione
Stato Ucraina Ucraina
Oblast Flag of Cherkasy Oblast.png Čerkasy
Distretto Korsun'-Ševčenkivs'kyj
Territorio
Coordinate 49°41′N 32°02′E / 49.683333°N 32.033333°E49.683333; 32.033333 (Korsun'-Ševčenkivs'kyj)Coordinate: 49°41′N 32°02′E / 49.683333°N 32.033333°E49.683333; 32.033333 (Korsun'-Ševčenkivs'kyj)
Superficie 118,65 km²
Abitanti 18 593 (2005)
Densità 156,7 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Ucraina
Korsun'-Ševčenkivs'kyj
Korsun'-Ševčenkivs'kyj – Mappa

Korsun'-Ševčenkivs'kyj, in ucraino: Корсунь-Шевченківський?, è una città sita lungo le rive del fiume Ros nell'Oblast di Čerkasy, Ucraina centrale. Centro amministrativo del distretto omonimo, ha una popolazione stimata attorno alle 18.593 unità.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Anche se sul suo territorio permangono numerose testimonianze di monumenti funebri Sciti, solo nel 1032 una città con il nome di Korsun' venne fondata dal principe della Rus' di Kiev Jaroslav I il Saggio, con le funzioni di fortezza a protezione di Kiev dagli attacchi delle popolazioni nomadi delle steppe meridionali. Il nome della città deriva dal porto greco di Cherson (translato in Korsun') sito sulla penisola di Crimea. Nel 1240 fu distrutta dalle orde di Batu Khan. Nel 1584 fu stanziata al proprio interno una guarnigione militare.

Divenne quindi parte della Confederazione Polacco-Lituana, sotto la quale un'altra fortezza fu costruita all'interno della città, a cui furono concessi i Diritti di Magdeburgo. Nel 1630, un gruppo di ribelli polacchi guidati da Taras Fedorovyč attaccò Korsun' annientando la guarnigione polacca mentre sette anni dopo la città fu razziata dalle forze polacche durante la ribellione cosacca guidata da Pavlo Pavljuk. Nel 1648, durante la ribellione di Chmel'nyc'kyj, fu qui combattuta la Battaglia di Korsun. Nel 1768, durante la Koliïvščyna, la guarnigione polacca fu nuovamente sconfitta e distrutta dalle forze di Maksym Zaliznjak.

Nel 1793 Korsun' entrò a far parte dell'Impero Russo, sotto il dominio del quale, nel 1903, fu costruita una delle più grandi fabbriche di vernice dell'intera Russia. Durante la II guerra Mondiale (1941-1945), l'Armata Rossa sconfisse un contingente nazista di 80.000 unità (Battaglia di Korsun'). Il 14 febbraio 1944 Korsun' fu liberata dall'occupazione nazista.

Nel dopoguerra, le aziende agricole fortemente danneggiate dal periodo bellico furono presto ripristinate. Nel 1944 la città, che fino ad allora era stata conosciuta semplicemente come Korsun', fu rinominata in Korsun'-Ševčenkivs'kyj in onore di Taras Ševčenko, famoso poeta ed artista ucraino.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Korsun'-Ševčenkivs'kyj è sita sulla linea ferroviaria Kiev-Čerkasy e contiene al proprio interno un gran numero di fabbriche tra cui quelle meccaniche, di materiali da costruzione, di asfalto, di produzione vinicola.

Monumenti e architetture[modifica | modifica sorgente]

La città ha inoltre al proprio interno:

  • Un parco un tempo appartenuto alla nobile famiglia Lopuchin-Demydov, grande 97 ettari e considerato uno dei più grandi esempi di complessi in stile romantico presenti in Ucraina. Il parco fu installato nel 1782 su richiesta del nobile Stanisław Poniatowski, scrittore e artista. Intorno alla metà del XIX secolo tale complesso fu decorato con numerose sculture e arricchito con piccoli ponti in pietra.
  • Il palazzo della famiglia Lopuchin-Demydov.
  • Un museo dedicato alla battaglia di Korsun'-Ševčenkivs'kyj.

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Ucraina Portale Ucraina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ucraina