Konrad Wolf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Konrad Wolf (a destra)

Konrad Wolf (Hechingen, 20 ottobre 1925Berlino, 7 marzo 1982) è stato un regista cinematografico tedesco. Era figlio dello scrittore ebreo Friedrich Wolf e fratello dell'agente segreto della Repubblica Democratica Tedesca Markus Wolf.

Lo si ricorda in particolare per i film Der geteilte Himmel (1964) Mama, ich lebe (Mamma, sono vivo), girato nel 1977, e per Goya.

Quando Hitler prese il potere nel 1933, la sua famiglia si trasferì a Mosca; qui il giovane Konrad entrò in contatto con l'ambiente del cinema sovietico, recitando a soli dieci anni in un film sui comunisti fuggiti dalla Germania nazista intitolato Kämpfer. A diciassette anni si arruolò nell'Armata Rossa e con le truppe sovietiche entrò a Berlino nel 1945, segnando la fine della dittatura hitleriana: raccontò poi questa sua esperienza nel film Ich war neunzehn (Avevo diciannove anni), che diresse nel 1968.

Lasciò l'esercito nel 1948 per studiare presso la VGIK, deciso a diventare un regista. Decise poi di lasciare l'Unione Sovietica per lavorare nella Germania orientale, presso la DEFA (Deutsche Film-Aktiengesellschaft). Diventò presidente dell'Accademia delle Arti della RDT nel 1965, posto che ricoprì per tutto il resto della sua vita.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 66758197 LCCN: n82239422