Kongelige Norske Sjøforsvaret

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kongelige Norske Sjøforsvaret
Royal Norwegian Navy.svg
Descrizione generale
Attiva 955
Nazione Norvegia Norvegia
Tipo Marina militare
Battaglie/guerre seconda guerra mondiale
Simboli
Bandiera Flag of Norway, state.svg

[senza fonte]

Voci su marine militari presenti su Wikipedia

Kongelige Norske Sjøforsvaret, più brevemente Sjøforsvaret o informalmente "Marinen", spesso abbreviato con RNoN, è il nome ufficiale della Reale marina norvegese, la marina militare della Norvegia. Diffusa è anche la denominazione in inglese di Royal Norwegian Navy.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima forza navale norvegese risale al 955, quando Håkon il buono stabilì il Leidang, una leva forzata che serviva a costituire una forza di navale difesa costiera. Questa forza col tempo venne ricreata per l'occasione durante il regno comune tra Norvegia e Danimarca, come Regia marina dano-norvegese, che rimase attiva dal 1509 al 1814, anno in cui venne costituita la flotta norvegese il 12 aprile dal principe Cristiano Federico. Comunque buona parte del personale della flotta comune era norvegese tanto che nel 1709 su 15.000 marinai arruolati, 10.000 erano norvegesi. Della flotta guidata dal famoso comandante Peter Tordenskjold, cui venne intitolata una corazzata costiera, che effettuò il raid di Dynekil, l'80% dei marinai e il 90% dei soldati era norvegese.


In tempi più recenti la Norvegia rimase neutrale durante la prima guerra mondiale e venne invasa dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale con la Campagna di Norvegia. I marinai norvegesi che ripararono all'estero su 5 navi da guerra, insieme al governo del re Haakon VII evacuato per altra via, equipaggiarono molte navi sotto il comando Alleato che combatterono in servizio di scorta durante la Battaglia dell'Atlantico; 10 navi parteciparono all'Operazione Overlord. Nello sbarco, il cacciatorpediniere HNoMS Svenner venne silurato ed affondato da unità leggere tedesche.

La squadra[modifica | modifica wikitesto]

La fregata Aegis Fridtjof Nansen

Gruppo Fregate[modifica | modifica wikitesto]

  • Classe Fridtjof Nansen. Cinque unità in servizio al 2013
    • Fridtjof Nansen (F310) Varata 3 giugno 2004. in servizio dal 5 aprile 2006.
    • Roald Amundsen (F311) Varata 25 maggio 2005. in servizio dal 21 maggio 2007.
    • Otto Sverdrup (F312) Varata 28 aprile 2006. in servizio dal 30 aprile, 2008.
    • Helge Ingstad (F313) Varata 23 novembre 2007. in servizio dal 29 settembre 2009.
    • Thor Heyerdahl (F314) Varata 11 febbraio 2009. in servizio dal 18 gennaio 2011.
  • yacht reale:

Squadra contromisure mine[modifica | modifica wikitesto]

RNoMS Otra e RNoMS Hinnøy
  • 1° squardone cacciamine
    • cacciamine Classe Oksøy (1994)
      • Oksøy M340
      • Karmøy M341
      • Måløy M342
      • Hinnøy M343
HNoMS Rauma (M352), un cacciamine classe Alta.
  • Classe Alta (1996):
    • Alta M350
    • Otra M351
    • Rauma M352 (radiata nel 2004[1])
    • Orkla M353 (nave affondata il 19 Novembre 2002[1])
    • Glomma M354 (radiata nel 2004[1])
  • Comando Rimozione Mine (sommozzatori)

Squadra Sommergibili[modifica | modifica wikitesto]

La flottiglia subacquea consiste di alcuni sommergibili classe Ula.

  • 1º Squadrone Sommergibili - classe Ula:

Flottiglia Motosiluranti[modifica | modifica wikitesto]

Pattugliatore della classe Skjold.
Pattugliatore della classe Hauk

La Flottiglia di Difesa Costiera consiste di pattugliatori missilistici della classe Skjold (in consegna dal 2010 e col quinto esemplare consegnato nel 2012[2]).

  • Pattugliatori missilistici della classe Skjold, 4 in servizio, 1 alle prove in mare, 1 in consegna nel 2013[2]):
questi verranno probabilmente riclassificati come corvette costiere.
  • Skjold (P960) Varato 22 settembre 1998. In servizio 17 aprile 1999
  • Storm (P961) Varato 1 novembre 2006.
  • Skudd (P962) Varato 30 Aprile 2007.
  • Steil (P963) Varato 15 gennaio 2008.
  • Glimt (P964)
  • Gnist (P965)
  • I pattugliatori veloci d'attacco della classe Hauk) sono stati radiati dalla struttura operativa nel 2008:

La maggior parte di questi battelli è stata rottamata, alcuni rimangono a Haakonsvern.

  • Hauk (P986)
  • Ørn (P987)
  • Terne (P988)
  • Tjeld (P989)
  • Skarv (P990)
  • Teist (P991)
  • Jo (P992)
  • Lom (P993)
  • Stegg (P994)
  • Falk (P995)
  • Ravn (P996)
  • Gribb (P997)
  • Geir (P998)
  • Erle (P999)
Skrolsvik (L4520), un battello di tipo Combat Boat 90N

Gruppo Operazioni Speciali[modifica | modifica wikitesto]

Settore Logistica[modifica | modifica wikitesto]

  • È in atto un processo di stabilire una "logistica sulla chiglia". Secondo la pagina web ufficiale della marina sono considerate necessarie una nave logistica grande ed una piccola, ma secondo una notizia di stampa (24/2009)[3] solo una ne è stata pianificata dal governo.
HNoMS Valkyrien
NoCGV Svalbard (W303 KYSTVAKT)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c http://www.naval-technology.com/projects/oksoy/ Oksoy and Alta Class, Norway
  2. ^ a b http://www.naval-technology.com/news/newsnorwegian-navy-receive-fifth-skjold-class-patrol-boat-dcns/ Norwegian Navy to receive fifth Skjold-class patrol boat from DCNS
  3. ^ "Pressemelding 15.05.2009, 24/2009", Norwegian only

Argomenti correlati[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina