Combolcià

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Kombolcha)
Combolcià
città
Kombolcha
Localizzazione
Stato Etiopia Etiopia
Regione Amhara
Zona Uollo Meridionale
Territorio
Coordinate 11°04′N 39°44′E / 11.066667°N 39.733333°E11.066667; 39.733333 (Combolcià)Coordinate: 11°04′N 39°44′E / 11.066667°N 39.733333°E11.066667; 39.733333 (Combolcià)
Altitudine 1 880 m s.l.m.
Superficie 8,66 km²
Abitanti 68 766[1] (2005)
Densità 7 940,65 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Etiopia
Combolcià

Combolcià è una città e woreda situata nell'Etiopia centro-settentrionale nella Zona del Uollo Meridionale nella Regione degli Amhara. Alcuni libri descrivono la città come essere praticamente identica all'adiacente città di Dessiè, 13 km a nord-ovest. Ambedue le città sono servite da un piccolo aeroporto (ICAO code HADC, IATA DSE). Le due principali fabbriche della città sono: la Kombolcha Steel (fabbrica siderurgica di acciaio), posseduta da Mohammed Al Amoudi,[2] e la Kombolcha Textile Factory (KTF) (fabbrica tessile).[3]

La città sorge vicino alla sorgente del fiume Borkana.[4] Alcuni archeologi hanno trovato resti di antichi insediamenti cristiani nei paraggi della città.[5] Durante il periodo del colonialismo Italiano la città era dotata di uffici postali, linee telefoniche, una clinica, uno spaccio, una succursale dell'AASS (l'ANAS di allora) e altre comodità destinate ad aiutare i coloni italiani di allora.[6]

Nel 1994 la città contava 39.466 abitanti; il 41,71% dei quali apparteneva alla Chiesa ortodossa etiope, mentre il 57,42% erano Islamici.[7]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 17 e il 26 aprile 1941 vi si svolse la battaglia di Combolcià[8], il prsidio si arrese il 19 maggio 1941.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ CSA 2005 National Statistics, Table B.4
  2. ^ "Kombolcha Steel Industry Goes into Production" (Addis Tribune, last accessed 26 October 2007)
  3. ^ "Factory executing 190 mln birr modernizing project", Walta Information Center (accessed 13 March 2009)
  4. ^ Journals of the Rev. Messrs. Isenberg and Krapf, Missionaries of the Church Missionary Society, Detailing their proceedings in the kingdom of Shoa, and journeys in other parts of Abyssinia, in the years 1839, 1840, 1841 and 1842, (London, 1843), p. 390
  5. ^ Taddesse Tamrat, Church and State in Ethiopia (Oxford: Clarendon Press, 1972), p. 37 n. 4
  6. ^ "Local History in Ethiopia" The Nordic Africa Institute website (accessed 23 February 2008)
  7. ^ 1994 Population and Housing Census of Ethiopia: Results for Amhara Region, Vol. 1, part 1, Tables 2.1, 2.7, 2.10, 2.13, 2.17, Annex II.2 (accessed 9 April 2009)
  8. ^ Battaglia di Combolcià
Africa Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Africa