Klaus Junge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Klaus Junge (Concepción, 1º gennaio 1924Welle, 17 aprile 1945) è stato uno scacchista tedesco.

Nato in Cile da genitori tedeschi, all'età di quattro anni tornò in Germania con la famiglia. Il padre Otto era un forte maestro di scacchi (vinse nel 1922 il campionato cileno).

Nel 1941, all'età di 17 anni, vinse il campionato di Amburgo. In agosto dello stesso anno giunse pari primo nel Campionato tedesco, ma perse il play-off contro Paul Felix Schmidt. In ottobre fu quarto, dietro Alekhine, Schmidt e Bogoljubov, nel torneo di Cracovia-Varsavia, organizzato dall'esercito di occupazione tedesco in Polonia.

In giugno 1942 fu 3°-4° con Schmidt, dietro Alekhine e Keres, nel forte torneo di Salisburgo. In ottobre dello stesso anno fu secondo dietro Alekhine nel torneo di Varsavia-Lublino-Cracovia. In dicembre fu pari primo con Alekhine a Praga (Memorial Duras).

Klaus Junge, il cui padre era iscritto al Nazionalsocialismo dal 1932, era anch'egli aderente all'ideologia nazista. Morì in battaglia, rifiutando di arrendersi, nei pressi della città di Welle, vicino ad Amburgo, tre settimane prima del termine della guerra, all'età di 21 anni.

Il grande maestro Robert Hübner lo considera il più grande talento tedesco del XX secolo.

Partite notevoli[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Partite di Klaus Junge su Chessgames.com [1]

Controllo di autorità VIAF: 4509358 LCCN: no94033033