Kissing Jessica Stein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kissing Jessica Stein
Kissing Jessica Stein.png
Helen e Jessica in una scena del film
Titolo originale Kissing Jessica Stein
Paese di produzione USA
Anno 2001
Durata 97 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere commedia romantica
Regia Charles Herman-Wurmfeld
Sceneggiatura Heather Juergensen, Jennifer Westfeldt
Produttore Eden Wurmfeld, Brad Zions
Casa di produzione Fox Searchlight Pictures
Fotografia Lawrence Sher
Montaggio Kristy Jacobs Maslin, Greg Tillman
Musiche Marcelo Zarvos
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Nella vita bisogna avere il coraggio di cambiare! »
(Tagline del film[1])

Kissing Jessica Stein è un film del 2001 diretto da Charles Herman-Wurmfeld e interpretato da Heather Juergensen e Jennifer Westfeldt.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

New York. Jessica Stein è una giovane giornalista, alle prese con una carriera che non l'appaga e una vita sentimentale a dir poco disastrosa. È all'eterna ricerca del principe azzurro, in un periodo in cui tutte le persone attorno a lei sembrano invece aver trovato, finalmente, la loro anima gemella.

Del tutto casualmente, un giorno s'imbatte in una bizzarra inserzione nella rubrica dei cuori solitari; rimane colpita dal messaggio di una ragazza bisessuale e, spinta dalla curiosità, decide di fissare un appuntamento: incontra così Helen, responsabile di una galleria d'arte. Poco convinta dalla cosa, Jessica cerca inizialmente di fuggire, ma poi decide di affrontare comunque la situazione; alla fine, dopo una bella serata passata assieme, le due ragazze diventano amiche e nei giorni successivi iniziano a frequentarsi assiduamente.

In breve tempo, con sorpresa di Jessica, quella che per lei era iniziata come una semplice amicizia si trasforma ben presto in qualcosa di più profondo, e la ragazza si scopre improvvisamente lesbica e innamorata di Helen. Per Jessica, proveniente da una famiglia ebraica molto tradizionale, questo nuovo sentimento è un vero e proprio fulmine a ciel sereno, che finisce per stravolgere completamente, nel bene e nel male, tutta la sua vita.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Questa commedia romantica è tratta da una pièce teatrale del 1997, Lipschtick, scritta e interpretata da Heather Juergensen e Jennifer Westfeldt, che ha avuto un discreto successo negli ambienti Off-Broadway.[2]

Le due attrici – praticamente sconosciute al grande pubblico prima dell'uscita di questa pellicola – hanno voluto fortemente essere protagoniste anche dell'adattamento cinematografico del loro testo, rifiutando per questo molte proposte di società disposte a produrre il loro script, ma non a farle recitare; alla fine, le due attrici hanno trovato la Fox Searchlight Pictures, che ha rispettato la loro volontà. A proposito dello sviluppo del film, la Juergensen e la Westfeldt hanno dichiarato che «ci piaceva prendere la vecchia formula della commedia romantica e stravolgerla da cima a fondo. [Nella vita l'importante] è correre rischi, correre incontro alle possibilità e cercare la crescita personale».[3]

La pellicola è stata girata soprattutto a New York,[4] mentre alcune riprese si sono svolte a Guilford, in Connecticut.[5]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Kissing Jessica Stein ha esordito nelle sale americane il 13 marzo 2002, dopo essere stato presentato in vari festival cinematografici durante l'anno precedente. Il film ha incassato 7.025.722 dollari negli Stati Uniti e 2.987.702 di dollari nel resto del mondo, ottenendo globalmente un incasso di 10.013.424 di dollari, a fronte di un budget da produzione a basso costo di circa 1.000.000 di dollari.[6]

In Italia l'opera, arrivata in sala il 22 settembre dello stesso anno, ha guadagnato 50.118 euro durante il suo primo weekend di programmazione[7] e 77.644 euro nel totale.[8]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola ha ottenuto per lo più critiche positive. Per Lael Loewestein di Variety il film «è puro piacere»,[9] mentre Lisa Schwarzbaum di Entertainment Weekly ed Elvis Mitchell del New York Times hanno sottolineato l'influenza di altre produzioni ambientate nella grande mela, come la serie televisiva Sex and the City e le opere di Woody Allen.[10][11]

Per quanto riguarda la critica italiana, Enrico Magrelli di Film TV ha lodato «la fresca regia» di Charles Herman-Wurmfeld, che ha portato all'originale copione teatrale «un brio da commedia da camera»,[12] mentre Fabrizio Alò del Messaggero ha definito la pellicola «un Allen dei bei tempi al femminile, dal gran ritmo, [con] dialoghi scoppiettanti e attori, sconosciuti, bravissimi», menzionando particolarmente anch'egli il regista Herman-Wurmfeld, il quale a suo dire «dirige il film con molta grazia», e la protagonista e sceneggiatrice Jennifer Westfeldt, da lui definita «una rivelazione».[13]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2002 - Louisville Jewish Film Festival
    • Miglior film a Charles Herman-Wurmfeld
  • 2002 - Miami Film Festival
    • Premio del pubblico a Charles Herman-Wurmfeld
  • 2003 - Glitter Awards
    • Miglior film lesbico a Charles Herman-Wurmfeld
  • 2003 - Deauville Film Festival
    • Nomination Gran premio speciale a Charles Herman-Wurmfeld

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Kissing Jessica Stein è stato distribuito in DVD disco singolo in Italia il 15 gennaio 2003. L'edizione home video comprende audio e sottotitoli italiano-inglese (con possibilità di audio Dolby Digital 5.1), e contenuti extra con scene inedite e making of.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La locandina di Kissing Jessica Stein, movieplayer.it. URL consultato il 19 settembre 2011.
  2. ^ Giancarlo Zappoli, Allen continua a far scuola in mymovies.it. URL consultato il 19 settembre 2011.
  3. ^ Claudia Morgoglione, E adesso a New York i single vanno di fretta in repubblica.it, 16 settembre 2002. URL consultato il 19 settembre 2011.
  4. ^ (EN) Filming locations for Kissing Jessica Stein, imdb.com. URL consultato il 19 settembre 2011.
  5. ^ (EN) Most Popular Titles With Location Matching "Guilford, Connecticut, USA", imdb.com. URL consultato il 19 settembre 2011.
  6. ^ (EN) Kissing Jessica Stein - Total Lifetime Grosses, boxofficemojo.com. URL consultato il 19 settembre 2011.
  7. ^ (EN) Box office / business for Kissing Jessica Stein, imdb.com. URL consultato il 19 settembre 2011.
  8. ^ (EN) Kissing Jessica Stein - Foreign Total, boxofficemojo.com. URL consultato il 19 settembre 2011.
  9. ^ (EN) Lael Loewestein, Kissing Jessica Stein Review in variety.com, 2 maggio 2001. URL consultato il 19 settembre 2011.
  10. ^ (EN) Lisa Schwarzbaum, Movie Review - Kissing Jessica Stein in ew.com, 13 marzo 2002. URL consultato il 19 settembre 2011.
  11. ^ (EN) Elvis Mitchell, Film in Review - 'Kissing Jessica Stein' in movies.nytimes.com, 13 marzo 2002. URL consultato il 19 settembre 2011.
  12. ^ Enrico Magrelli, Kissing Jessica Stein, film.tv.it (da mymovies.it), 24 settembre 2002. URL consultato il 19 settembre 2011.
  13. ^ Fabrizio Alò, Kissing Jessica Stein, ilmessaggero.it (da comingsoon.it), 20 settembre 2002. URL consultato il 19 settembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]