Kirby e la stoffa dell'eroe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Kirby e la stoffa dell'eroe
Kirby's Epic Yarn.png
Copertina italiana del gioco
Sviluppo Good-Feel, Hal Laboratory
Pubblicazione Nintendo
Data di pubblicazione Giappone 14 ottobre 2010
Flags of Canada and the United States.svg 17 ottobre 2010
Flag of Europe.svg 25 febbraio 2011
Genere Piattaforme
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multiplayer
Piattaforma Wii
Supporto Disco ottico Wii
Fascia di età ACB: G
CERO: A
ESRB: E
OFLC (AU): G
PEGI: 3
Periferiche di input Wiimote
Preceduto da Kirby Super Star Ultra
Seguito da Kirby: Mass Attack

Kirby e la stoffa dell'eroe (毛糸のカービィ Keito no Kābī?)[1] è il decimo capitolo della serie a piattaforme Kirby, sviluppato da Good-Feel e HAL Laboratory, per la console Nintendo Wii. Il titolo è uscito in Europa il 25 febbraio 2011

Il gioco è stato annunciato all'E3 2010, ed è il primo per console domestica di questa serie uscito dopo Kirby Air Ride, del 2003, e il primo platform dopo Kirby 64, del 2000.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo che Kirby mangia dei pomodori, appartenenti al malvagio mago Malandrana, viene risucchiato in un mondo fatto tutto di lana e tessuto. Dopo il suo arrivo in questo mondo, Kirby salva un principe di nome Batuffolo da un nemico e, dopo che il principe spiega i piani di Malandrana a Kirby, quest'ultimo decide di aiutarlo. Kirby scopre anche che il pomodoro che ha mangiato gli permette di trasformarsi in varie forme differenti.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco viene giocato utilizzando il solo Wiimote, tenuto orizzontalmente. A differenza dei precedenti episodi, in questo Kirby utilizza una frusta per colpire i nemici, mentre la mossa classica, che consisteva nell'ingerire i nemici per eliminarli, è stata rimossa. Toccando il solo pulsante di attacco, Kirby potrà eliminare i nemici, mentre se questo viene tenuto premuto, i nemici verranno risucchiati e poi rilanciati come delle palle di lana. Kirby, in questo nuovo capitolo, ottiene anche la dote delle trasformazioni: ufo, sottomarino, paracadute, treno, un razzo, un robot gigante , un delfino e una nota musicale sono alcune delle trasformazioni attualmente note. Alcune mosse vengono effettuate inclinando il Wiimote, mentre per altre, come nel caso del treno, basta semplicemente premere un tasto. Come nel gioco Wario Land, ogni livello nasconde degli scrigni segreti, alcuni dei quali riescono a sbloccare livelli extra. Inoltre, per i livelli sono sparse delle perline colorate, che permettono al giocatore di aumentare il punteggio e sbloccare delle medaglie extra alla fine del livello. Pare inoltre che, se Kirby viene colpito da un nemico, alcune di queste perline vadano perse. Le perline possono essere spese in dei negozi per aumentare il guardaroba di Kirby con nuovi oggetti utili. Il gioco permette anche la modalità multigiocatore. Un secondo giocatore può utilizzare il principe Batuffolo , re di Toppalandia.

Lo stile grafico ricorda in alcuni punti quello di Yoshi's Story e lo stile grafico tessutoso permette anche a Kirby di risolvere enigmi più insidiosi. Nel gioco torneranno alcuni dei personaggi classici, come King DeDeDe e Meta Knight.

Recensioni[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni
Punteggio
IGN 9/10
NRU 9/10
GameSpot 8,5/10
1UP A-
GamesRadar 9/10
GameTrailers 8,5/10
Punteggio totale
Metacritic 90%

Kirby e la stoffa dell'eroe è atteso il 12 novembre 2010[non chiaro], in esclusiva per Wii. Ancora prima della sua pubblicazione, sono state effettuate parecchie recensioni che elogiano il titolo prodotto da Nintendo. I voti variano da dei 9 a degli 8,5, anche se la media si attesta sul 9.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Salta, combatti e ricuci la tua strada verso la vittoria in Kirby e la stoffa dell'eroe su Wii! in Nintendo, 3 dicembre 2010. URL consultato il 13 aprile 2014 (archiviato il 13 aprile 2014).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi