Kings of war

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kings of War
Logo Kings of War.jpg

Logo del gioco

Autore Alessio Cavatore
Editore Mantic Games
Regole
N° giocatori Due (o più)
Requisiti
Età 11+
Preparativi tavolo da gioco, dadi, un metro e miniature.
Durata variabile, a scelta dei giocatori
Aleatorietà Legata al lancio dei dadi, Alta

Kings of War, (spesso abbreviato come KoW) è un wargame tridimensionale creato da Alessio Cavatore e pubblicato dalla Mantic Games.

È stato concepito per essere giocato con miniature che rappresentino eserciti fantasy di razze classiche come elfi, nani, non morti, orchi e goblin, così come una versione malvagia dei nani conosciuta come nani abissali, elfi oscuri chiamati Twilight Kin e Umani. Ogni razza ha un suo allineamento (buono, malvagio o neutrale) e armate di allineamenti uguali o compatibili possono unire le forze, consentendo al giocatore di creare eserciti misti.

Inizialmente Kings of War fu distribuito come un set di miniature senza regole per il gioco; Mantic Games annunciò nel luglio 2010 che un regolamento era in fase di sviluppo[1] da parte di Alessio Cavatore già famoso nel settore dei Wargame per aver creato i regolamenti de Il Signore degli Anelli - Gioco di battaglie strategiche, Warmaster, Warhammer 40,000 e Mordheim mentre lavorava per la Games Workshop

Il gioco fu inizialmente annunciato agli inizi del 2010 come una beta[2] chiusa. L'edizione 2010 del gioco fu pubblicata nel settembre dello stesso anno con lo starter set dal nome Morgoth's Revenge che contiene eserciti giocabili di Non Morti e Nani oltre che al regolamento del gioco. Le regole vennero rese disponibili per il download dal sito della Mantic nel dicembre 2010.[3]. Nell'estate del 2011 è stata ufficialmente annunciata la seconda edizione del regolamento di Kings of War[4] assieme all'aggiornamento delle Army Lists già pubblicate e all'uscita di nuovi eserciti[5]. Le nuove regole sono state pubblicate nel settembre 2011 in formato cartaceo assieme ad un nuovo Starter Set, intitolato Morgoth's Rising[6]. Il nuovo set introduttivo è per lo più simile a quello precedente, ma maggiormente equilibrato e con regole stampate in un libretto a colori e non più su di un foglio.

Kings of War è uno dei pochissimi giochi (insieme al suo cugino fantascientifico Warpath) a disporre di regole base gratuite disponibili liberamente online sul sito del produttore, insieme anche a tutte le liste degli eserciti necessarie per giocare. La Seconda Edizione è disponibile gratuitamente per il Download da Settembre 2011[7]

Giocare a Kings of War[modifica | modifica sorgente]

Kings of War è un wargame da tavolo per due o più giocatori che competono tra di loro grazie ad "armate" composte da miniature in scala realistica da 28mm. Il regolamento del gioco è contenuto in un documento di sole 23 pagine che descrive il movimento delle unità, il tiro delle armi pesanti e leggere e il combattimento corpo a corpo, oltre che alle caratteristiche che stabiliscono punti di forza e debolezza dell'unità in battaglia. Le partite si possono giocare su qualsiasi superficie piana appropriata, anche se lo standard è un tavolo di 120 x 180 cm (6 x 4 piedi) con vari elementi scenici in scala con le miniature.

Qualsiasi modello singolo o gruppo di modelli è considerato sempre un'unità, proprio in questo senso Kings of War ha le maggiori differenze da Warhammer in quanto tutte le azioni di gioco si basano sulle unità nel loro complesso e non sui singoli modelli che le compongono. Quando un'unità subisce delle ferite, non vengono rimosse le perdite e non si ha quindi una riduzione della sua capacità di combattere, ma maggiore è il numero di ferite subite dall'unità, maggiore è la probabilità che questa vada in rotta e venga subito eliminata dal gioco.

Grazie a questo focus sulle unità, Kings of War consente battaglie su larga scala ed inoltre permette ai giocatori più capaci di creare dei veri e propri diorama per le loro unità (rispettando comunque le dimensioni standard) in quanto non è necessario mantenere i modelli rigorosamente in ranghi e file ai fini del gioco, anche se comunque questo è tranquillamente consentito.

Le regole del gioco sono distribuite insieme ad una serie di liste dell'esercito che descrivono quali sono le caratteristiche individuali di ogni unità le cui dimensioni sono fisse, basate su multipli di cinque modelli fino ad arrivare ad Orde di 40 e più modelli.

Tutte le distanze del gioco sono misurate in pollici e i dadi a sei facce sono impiegati per determinare i risultati di tiro, mischia e magia.

Kings of War segue un sistema di gioco a turni alternati in cui un giocatore svolge ogni sua azione nel proprio turno, mentre l'avversario non potrà interferire. Per via di queste regole Kings of War si presta molto bene per partite a tempo, sfruttando anche gli orologi da scacchi così come indicato nel regolamento ufficiale.

Eserciti[modifica | modifica sorgente]

Ci sono molteplici eserciti giocabili in Kings of War, rappresentati da liste ufficiali così come da altre create dagli appassionati le quali non si considerano regolamentari per il gioco.

Le armate ufficiali di Kings of War sono:

  • Elfi[8]
  • Non morti[9]
  • Nani[10]
  • Orchi[11]
  • Nani Abissali[12]
  • Twilight Kin[13] (aggiunta nel 2011)
  • Regni degli Uomini[14] (aggiunta nel 2011)
  • Goblin[15] (aggiunta nel 2011)

Inoltre, molti giocatori hanno creato le loro liste che supportano eserciti attualmente non presenti nel panorama Kings of War ufficiale. Molte di queste sono derivate da Warhammer il quale usa miniature nella stessa scala di 28mm.

Esistono giochi da tavolo creati dalla Mantic Games che sfruttano la stessa ambientazione di Kings of War e le stesse miniature, ma non condividono il sistema di gioco. Questi sono:

  • Dwarf King's Hold: Dead Rising, un gioco di tipo dungeon crawl che include miniature di nani e non morti e si basa su mappe in cartone componibili.
  • Dwarf Kings' Hold: Green Menace, secondo capitolo del gioco precedente, include miniature di orchi e elfi ed è completamente compatibile con Dead Rising.
  • Dwarf Kings' Hold: Ancient Grudge, terza espansione, include regole per creare bande di eroi personalizzate per i due precedenti capitoli ed è completamente compatibile con essi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ A cunning plan... Mantic's announcement of its own rules, 23 luglio 2010. URL consultato l'11 luglio 2011.
  2. ^ (EN) Kings of War Closed Beta Rules, 10 settembre 2010. URL consultato l'11 luglio 2011.
  3. ^ Kings of War Available to Download!, 3 dicembre 2010. URL consultato l'11 luglio 2011.
  4. ^ Annuncio Seconda Edizione Kings of War, 4 agosto 2011. URL consultato il 4 agosto 2011.
  5. ^ Annuncio Aggiornamento regole Army Lists, 2 agosto 2011. URL consultato il 4 agosto 2011.
  6. ^ Annuncio Morgoth's Rising, 5 agosto 2011. URL consultato il 7 agosto 2011.
  7. ^ Regolamento Seconda Edizione Kings of War, 30 settembre 2011. URL consultato il 30 settembre 2011.
  8. ^ Army List Elfi Ufficiale, 30 settembre 2011. URL consultato il 30 settembre 2011.
  9. ^ Army List Non Morti Ufficiale, 30 settembre 2011. URL consultato il 30 settembre 2011.
  10. ^ Army List Nani Ufficiale, 30 settembre 2011. URL consultato il 30 settembre 2011.
  11. ^ Army List Orchi Ufficiale, 30 settembre 2011. URL consultato il 30 settembre 2011.
  12. ^ Army List Nani Abissali Ufficiale, 30 settembre 2011. URL consultato il 30 settembre 2011.
  13. ^ Army List Twilight Kin Ufficiale, 30 settembre 2011. URL consultato il 30 settembre 2011.
  14. ^ Army List Regni degli Uomini Ufficiale, 30 settembre 2011. URL consultato il 30 settembre 2011.
  15. ^ Army List Goblin Ufficiale, 30 settembre 2011. URL consultato il 30 settembre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]