King of the Dead

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
King of the Dead
Artista Cirith Ungol
Tipo album Studio
Pubblicazione 1984
Durata 45 min : 55 s
Dischi 1
Tracce 8
Genere Heavy metal[1]
Epic metal
Etichetta Enigma Records
Metal Blade Records
Produttore Cirith Ungol
Cirith Ungol - cronologia
Album precedente
(1980)
Album successivo
(1986)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 2/5 stelle[1]

King of the Dead è il secondo album in studio del gruppo musicale statunitense Cirith Ungol, pubblicato nel luglio del 1984[1] e prodotto dagli stessi Cirith Ungol. Fu ristampato nel settembre 1999. È considerato uno dei pilastri dell'epic metal.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Cirith Ungol, eccetto dove indicato.

  1. Atom Smasher – 4:12
  2. Black Machine – 4:16
  3. Master of the Pit – 7:09
  4. King of the Dead – 6:49
  5. Death of the Sun – 3:54
  6. Finger of Scorn – 8:34 (Greg Lindstrom)
  7. Toccata in Dm – 4:37 (Johann Sebastian Bach)
  8. Cirith Ungol – 6:24 (Greg Lindstrom, Cirith Ungol)

Durata totale: 45:55

Traccia bonus della versione rimasterizzata nel 1999
  1. Last Laugh (Live) – 4:22 – Presente nella versione rimasterizzata nel 1999 dalla Metal Blade Records.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Steve Huey, King of the Dead in AllMusic, All Media Network. URL consultato il 13 gennaio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal