Kinder (Ferrero)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo della Kinder

Kinder è un marchio commerciale, di proprietà dell'industria multinazionale italiana Ferrero, che identifica una linea di prodotti dolciari alimentari, generalmente a base di cioccolato (eccetto alcune merendine).

Il marchio, presente sul mercato dal 1968, rappresenta uno dei principali brand della Ferrero.

Il suo slogan, mai modificato dalla fondazione, recita "+ latte - cacao".

Il nome deriva dal termine tedesco Kinder, che significa "bambini".

Prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Prodotti Kinder in un supermercato nel 2009.

Kinder Cioccolato[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kinder Cioccolato.

Il primo prodotto realizzato col marchio Kinder fu Kinder Cioccolato (1968), una barretta di glassa al latte ricoperta di cioccolato finissimo al latte. Il successo fu immediato e da allora la Ferrero continuò ad ideare ricette per la creazione di un numero sempre maggiore di prodotti.

Kinder Cereali[modifica | modifica wikitesto]

Kinder Cereali.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kinder Cereali.

Una barretta con la stessa consistenza del Kinder Cioccolato, con l'aggiunta dei cinque cereali. Il peso netto del prodotto è di 21 g ed è uno dei prodotti della linea Kinder pubblicizzati come più "sani" e nutrizionali. Fu prodotto per la prima volta nel 1976.

Kinder Bueno[modifica | modifica wikitesto]

Kinder Bueno.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kinder Bueno.

Il Kinder Bueno è una confezione di 2 wafer ripieni di cioccolato alle nocciole e ricoperti di cioccolato al latte. Compare nei supermercati nel 1991 ed è il primo prodotto Kinder croccante. Fra i prodotti della linea è ancora oggi uno dei più venduti.

Kinder Bueno White[modifica | modifica wikitesto]

Il Kinder Bueno White è una variante del Kinder Bueno, ricoperto da una glassa al latte. Entrato in commercio nel 2006.

Kinder Schoko Bons[modifica | modifica wikitesto]

Kinder Schoko Bons.

Piccoli ovetti al latte e scaglie di nocciole ricoperti di cioccolato al latte. Vengono immessi sul mercato nel 2002 e sono i primi cioccolatini Kinder che possono fungere da piccoli snack grazie alla loro forma.

Kinder Sorpresa[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kinder Sorpresa.

Kinder Sorpresa è il più famoso prodotto Kinder. Nato nel 1974 da un'idea di Michele Ferrero, ha riscosso successo soprattutto presso i bambini grazie ai gadget che è possibile trovare al suo interno, protetti da una solida cupola di plastica per motivi igienici. La cupola di plastica viene a sua volta sigillata dentro un uovo di glassa al latte ricoperto di cioccolato. Il suo peso netto è di 20 g.

Kinder Pinguì[modifica | modifica wikitesto]

Kinder Pinguì.

Kinder Pinguì (1993) è un pan di spagna al cacao ripieno di crema al latte e ricoperto di cioccolato. Il prodotto va conservato in frigo. Una variante di Kinder Pinguì è Kinder Pinguì al cocco, con l'aggiunta, in superficie, di granelli di cocco.

Il bimbo Kinder[modifica | modifica wikitesto]

Il "bimbo Kinder" è il bambino il cui volto è raffigurato sulla parte destra delle confezioni di Kinder cioccolato. Per anni fu usata un'immagine - ritoccata più volte - del tedesco Günter Euringer, sostituita nel 2003 da quella del bolognese Matteo Farneti[1]. Nel 2009 la Ferrero ha organizzato un concorso per bambini tra i 4 e gli 8 anni per diventare "bimbo Kinder" per un breve periodo di tempo.

Tradizioni[modifica | modifica wikitesto]

Solitamente i massimi volumi di vendita di questa linea di prodotti si realizzano nei periodi di festività quali Pasqua e Natale.

Durante il periodo di Pasqua vengono prodotte uova di cioccolato di varie dimensioni, sul modello dal celebre ovetto Kinder Sorpresa.

Nel periodo natalizio la Ferrero è solita realizzare i prodotti classici in speciali confezioni decorative per l'albero di Natale.

Per l'Epifania si usa infine produrre calze di stoffa come vuole la tradizione, riempite con prodotti della linea Kinder.

Edizioni limitate[modifica | modifica wikitesto]

Nella collezione di prodotti Kinder non mancano le edizioni limitate, prodotti solitamente multifunzionali.

Lista di alcune edizioni limitate:

  • Cioccolibri:

Libri per bambini della collana Il battello a vapore allegati ad una confezione di Kinder Cioccolato da 16 pezzi. È un'idea nata per stimolare l'attività della lettura nei bambini.

  • Kinder Friends:

Raccolta di Kinder Bueno, Kinder Cioccolato, Kinder Cereali e Kinder Schoko Bons in una piccola scatolina di cartone, sotto forma di piccoli snack. Ve n'è anche una versione ridotta.

  • Mezzo metro Kinder

Tre confezioni di Kinder Cioccolato da 8 barrette l'una disposte longitudinalmente, confezionate a loro volta in un imballaggio che ha la funzione di righello.

Cartoni[modifica | modifica wikitesto]

I Cartoni di Kinder e Ferrero o Ferrero Cartoon sono una serie di film di animazione sviluppati dalla Ferrero e sponsorizzati dalla stessa negli anni 2001-2008.

I film venivano pubblicati uno o due per ciascun anno, attraverso le merendine Kinder, quindi in tutto vi sono 10 film. A questi si aggiunge anche un DVD contenente alcuni episodi della serie televisiva a cartoni animati Mostri e Pirati, intitolato Mostri & Pirati - L'avventura.

I primi film venivano distribuiti in VHS, poi in seguito in DVD. Sempre nelle confezioni di merendine, per pubblicizzarne i prodotti, vennero distribuiti anche dei videogiochi per PC, dei gadgets e delle statuette riproducenti i personaggi dei film, solitamente aventi caratteristiche uniche (ad esempio, cambiavano colore se si mettevano in frigo, si illuminavano al buio, ruotavano su sé stessi se avvicinati tra di loro e simili).

Sul sito ufficiale è stato creato un altro video animato dal titolo I Nut-Nut e il segreto della Nutella, pubblicato nel Natale 2006, con lo scopo di sponsorizzare appunto la nota crema di nocciole e cacao.

Non sono da considerare ufficiali nella serie film come Aida degli alberi, Totò Sapore o il primo episodio della stagione bonus di Monster Allergy, anche se questi sono stati anch'essi fortemente sponsorizzati dalla Ferrero con film, gadgets e pupazzi.

I film[modifica | modifica wikitesto]

  • I Magotti e la Pentola Magica (2001), diretto da Silvio Pautasso, Anthony LaMolinara e Giorgio Valentini.
  • I Lunes e la sfera di Lasifer (2002), diretto da Silvio Pautasso e Giorgio Valentini.
  • I Magicanti e i tre elementi (2003), diretto da Silvio Pautasso e Giorgio Valentini.
  • Roteò e la magia dello specchio (2004), diretto da Alessandro Belli.
  • Gli Animotosi nella Terra di Nondove (2005), diretto da Alessandro Belli.
  • I Lampaclima e l'Isola Misteriosa (2006), diretto da Maurizio Forestieri.
  • Gli Skatenini e le dune dorate (2007), diretto da Maurizio Forestieri.
  • Gli Smile and Go e il braciere bifuoco (2007), diretto da Maurizio Forestieri.
  • La Pallastrike sull'Isola di Pasqua (2008), diretto da Maurizio Forestieri.
  • Gli Straspeed a Crazy World (2008), diretto da Maurizio Forestieri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Articolo su Sabato Sera del 14 marzo 2013, pag. 37

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina