Kiminobu Kimura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Kiminobu Kimura
Dati biografici
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 180 cm
Peso 85 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Slalom gigante, slalom speciale
Squadra Rossignol Japan
Kinki
Ritirato 2003
 

Kiminobu Kimura (木村 公宣 Kimura Kiminobu?) (Hirosaki, 24 ottobre 1970) è un ex sciatore alpino giapponese specialista dello slalom speciale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 1987-1993[modifica | modifica wikitesto]

Kimura, originario di Asaka, esordì in campo internazionale ai Mondiali juniores di Sälen 1987; nel 1991 debuttò ai Campionati mondiali nella rassegna iridata di Saalbach-Hinterglemm (15º nella combinata) e l'anno dopo ai Giochi olimpici invernali: ad Albertville 1992 fu 33º nel supergigante, 21º nello slalom gigante, 15º nella combinata e non concluse lo slalom speciale.

In Coppa del Mondo esordì il 12 gennaio 1993 a Sankt Anton am Arlberg, in Austria, giungendo 52º in supergigante. Nello stesso anno partecipò ai Mondiali che si disputarono sulle nevi di casa di Morioka, ottenendo il 23º posto nello slalom gigante, il 20º nello slalom speciale e l'8º nella combinata.

Stagioni 1994-1998[modifica | modifica wikitesto]

Ai XVII Giochi olimpici invernali di Lillehammer 1994 si classificò nuovamente 33º nel supergigante, 26º nello slalom gigante, 18º nello slalom speciale e non concluse la combinata. Non portò a termine la prova di slalom speciale né ai Mondiali della Sierra Nevada 1996, né a quelli di Sestriere 1997.

In Coppa del Mondo, dopo aver riportato alcuni piazzamenti tra i primi dieci, il 18 gennaio 1998 conquistò l'unico podio di carriera a Veysonnaz, in Svizzera, dove concluse terzo lo slalom speciale distanziato di ottanta centesimi dal vincitore, l'austriaco Thomas Stangassinger, e di un centesimo dal secondo, l'islandese Kristinn Björnsson[1]. Poco più tardi prese parte ai XVIII Giochi olimpici invernali di Nagano 1998, piazzandosi 25º nello slalom gigante e 13º nello slalom speciale.

Stagioni 1999-2003[modifica | modifica wikitesto]

14º nello slalom iridato di Vail/Beaver Creek 1999, due anni dopo a Sankt Anton 2001 non completò la prova. Alla sua ultima presenza olimpica, Salt Lake City 2002, fu 37º nello slalom gigante e 18º nello slalom speciale.

Dopo aver ancora preso parte ai Mondiali di Sankt Moritz 2003 (22º nello slalom speciale), partecipò per l'ultima volta a una gara del Circo bianco il 28 marzo 2003 a Shigakōgen disputando uno slalom di Coppa del Mondo, senza peraltro riuscire a qualificarsi per la seconda manche.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 27º nel 1998
  • 1 podio:
    • 1 terzo posto

Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

  • 6 podi:
    • 2 vittorie
    • 2 secondi posti
    • 2 terzi posti

Coppa Europa - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
4 febbraio 1995 Kranjska Gora Slovenia Slovenia SL
31 gennaio 1996 Lenzerheide Svizzera Svizzera SL

Legenda:
SL = slalom speciale

Far East Cup[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincitore della classifica di slalom speciale nel 2002
  • 7 podi (in slalom speciale):
    • 3 vittorie
    • 3 secondi posti
    • 1 terzo posto

Far East Cup[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
8 marzo 1995 Nozawaonsen Giappone Giappone GS
4 marzo 2002 Nozawaonsen Giappone Giappone SL
7 marzo 2002 Shigakōgen Giappone Giappone SL

Legenda:
GS = slalom gigante
SL = slalom speciale

Campionati giapponesi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Referto della gara. URL consultato il 13 luglio 2010.
  2. ^ (EN) Profilo FIS (dati parziali).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]