Caduto in battaglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Killed in action)
Tomba temporanea di un mitragliere americano durante lo Sbarco in Normandia
Cimitero di Omaha Beach

L'espressione Caduto in battaglia, indica una generale classificazione militare che descrive l'uccisione delle proprie forze da parte di elementi ostili. In inglese si usa il termine killed in action o KIA Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DOD) precisa che coloro che sono stati dichiarati KIA devono essere stati colpiti da un attacco ostile. L'attribuzione KIA non avviene a causa di incidenti tra veicoli, eventi "non ostili" o terrorismo.[1][2] Inoltre per caduto in battaglia non si intende colui che è deceduto dopo il combattimento a causa delle ferite ricevute grazie ad esso.[3] Il KIA può essere applicato sia per le truppe che combattono in prima linea sia per le forze aeree, navali e di supporto.

Infine, il KIA denota colui che è morto a causa delle ferite mortali ricevute in battaglia (died of wounds o DOW). La NATO utilizza il termine DWRIA (died of wounds received in action), invece che DOW.

Definizione della NATO[modifica | modifica wikitesto]

La NATO definisce vittima in battaglia un soldato che viene ucciso o che muore a causa di ferite o altre lesioni prima di raggiungere un impianto di trattamento medico.[4]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The 'Lectric Law Library's Legal Lexicon On * Justifiable Homicide *. URL consultato il 2007-02-04.
  2. ^ (EN) Nolo Press Legal Definition Homicide. URL consultato il 2007-02-04.
  3. ^ Boris Z. Urlanis: Bilanz der Kriege. Die Menschenverluste Europas vom 17. Jahrhundert bis zur Gegenwart. Berlin (Ost) 1965, S. 18.
  4. ^ AAP-6, NATO Glossary of terms and definitions

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]