Kilgore Trout

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Kilgore Trout è un personaggio immaginario creato dallo scrittore statunitense Kurt Vonnegut. Trout viene descritto come uno squattrinato scrittore di fantascienza che vive pubblicando racconti (in certo modo geniali) che vengono usati come riempitivo in riviste pornografiche.

Ispirandosi al personaggio di Vonnegut, Philip José Farmer pubblicò con questo pseudonimo il romanzo Venere sulla conchiglia, che per temi e forma della narrazione riprende proprio lo stile che Vonnegut attribuisce al suo personaggio.

Il personaggio di Vonnegut[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio Kilgore Trout di Vonnegut sarebbe, secondo alcuni, ispirato allo scrittore Theodore Sturgeon. Trout appare in numerose opere di Vonnegut, con diversi ruoli. Compare in secondo piano in Dio la benedica, Mr. Rosewater, Mattatoio n. 5 e in Dio la benedica dott. Kevorkian; ha invece un ruolo centrale in La colazione dei campioni, Galapagos, Un pezzo da galera e Cronosisma. Viene rappresentato come uno scrittore di fantascienza di scarso successo, i cui racconti (minimalisti, cinici e pessimisti, ma in qualche modo geniali) sono utilizzati come riempitivi di riviste pornografiche. Ha un unico grande fan, il miliardario Eliot Rosewater (un altro dei personaggi ricorrenti nell'opera di Vonnegut), che lo considera "il più grande scrittore americano vivente" e lo vorrebbe Presidente degli Stati Uniti. A seconda dei casi, Trout sembra apparire come una figura paterna (per esempio nella parte conclusiva de La colazione dei campioni) o come una sorta di alter-ego dello stesso Vonnegut (le lodi di Rosewater a Trout sono probabilmente eco di quelle dei fan di Vonnegut).

I dati biografici di Trout sono riportati da Vonnegut in modo non sempre coerente. Secondo La colazione dei campioni, Trout sarebbe nato nel 1907 e morto nel 1981; secondo Cronosisma, queste date sarebbero spostate a 1917 e 2001. Nell'articolo Requiem for a Dreamer per la rivista In These Times del 15 ottobre 2004, Vonnegut ha "riportato" il suicidio di Trout a mezzanotte dello stesso giorno. Trout si sarebbe suicidato dopo aver saputo da un veggente che George W. Bush avrebbe vinto anche le elezioni presidenziali del 2004. In Un pezzo da galera compare un Kilgore Trout ancora diverso: è ancora uno scrittore di bizzarri racconti di fantascienza ma detenuto in un carcere di minima sicurezza - nel quale si trova gran parte dei condannati per l'affare Watergate - come unico condannato all'ergastolo per diserzione nella guerra di Corea. Nella versione cinematografica della Colazione dei campioni (1999), Trout fu interpretato da Albert Finney.

Nel libro Galapagos appare Leon Trotski figlio di Kilgore. Leon ha disertato dal Corpo dei Marines, dopo un episodio di guerra nel Vietnam particolarmente cruento che lo ha costretto in ospedale. Ottiene asilo politico in Svezia dove muore in un incidente sul lavoro in un cantiere navale mentre sta lavorando alla costruzione della Bahia de Darwin. Nel libro viene raccontato che Leon è scappato di casa a sedici anni, dopo che la madre e moglie di Kilgore li aveva lasciati.

L'autore di Venere sulla conchiglia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1975 fu pubblicato da Farmer, sotto lo pseudonimo di Kilgore Trout, il romanzo Venere sulla conchiglia (Venus on the Half-Shell), che riprendeva molti degli elementi stilistici attribuiti da Vonnegut a Trout (specialmente ne La colazione dei campioni). Il racconto di Farmer è costruito attorno a due pagine riprese letteralmente da Dio la benedica, signor Rosewater attribuite da Vonnegut al suo Trout. Originariamente, Venere fu attribuito a Vonnegut, e Vonnegut commentò la cosa dicendo di "non esserne divertito". In seguito spinse perché le pubblicazioni successive del romanzo avvenissero con il nome di Farmer come autore, rifiutando così l'omaggio che questi gli aveva fatto.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nell'undicesimo episodio della terza stagione della serie Scrubs sulla lavagna del direttore sanitario (Perry Cox) compare, nell'angolo in alto a destra, la scritta "K. TROUT" (da 15'10" a 15'47" della versione italiana su DVD).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]