Kikkuli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Kikkuli (... – ...) è l'autore del più antico trattato di addestramento equestre.

Maestro di cavalli di origine mitannica (1350 a.C.), fu assoldato da Suppiluliuma, re degli Ittiti con l'incarico di formare un forte reparto di cavalli per carri da guerra. Grazie ai suoi metodi di addestramento straordinariamente efficaci, la cavalleria ittita acquisì rapidamente una estesa supremazia nell'area medio-orientale.

Nel 1917 sono state ritrovate sei tavolette (circa mille righe) scritte in caratteri cuneiformi. Il ritrovamento è stato fatto nella capitale ittita di Hattusha, vicino l'odierno villaggio turco noto un tempo come Boğazköy ed ora chiamato Boğazkale.[1] Queste tavolette costituiscono il primo trattato equestre a noi pervenuto; l'opera è nota con il nome Kikkuli-text. Dedicate soprattutto all'allenamento del cavallo, l'opera è stata tradotta dall'australiana Ann Nyland, studiosa di lingue antiche e appassionata di equitazione. Ann Nyland ha anche attuato il cosiddetto Kikkuli experiment, addestrando 10 cavalli da endurance secondo gli insegnamenti di Kikkuli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giorgio Vitali, Cavalli e cavalieri, Mursia, Milano 1998, p.6-8

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

The Kikkuli method of Horse training, Ann Nyland

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]