Kijiji

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kijiji
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Fondazione 1º marzo 2005
Settore piccoli annunci
Sito web www.kijiji.it

Kijiji ("villaggio" in lingua swahili) è una rete centralizzata di comunità urbane che permettono l'inserimento online di piccoli annunci. L'azienda, consociata di eBay, è stata lanciata nel marzo 2005.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2004 eBay ha acquistato Marktplaats.nl, che offriva un servizio simile nei Paesi Bassi e che deteneva l'80% del mercato nel settore. A quel tempo Marktplaats.nl aveva filiali in Spagna, Germania, Turchia e Canada, utilizzando il marchio Intoko. Le varie Intoko a questo punto si sono fuse con i siti Kijiji di ciascuna nazione.

Nel maggio 2005 eBay ha comprato sia Gumtree, che offriva un servizio simile in Gran Bretagna, Irlanda, Australia e Nuova Zelanda, sia la compagnia spagnola Loquo. Un mese dopo ha acquisito OpusForum.org, un altro sito di piccoli annunci in Germania. Nell'agosto 2006 OpusForum si è unita con Kijiji, che è diventato il marchio ufficiale per tutte le aree di lingua tedesca.

I siti di Kijiji sono attualmente disponibili per molte città di Germania, Francia, Italia, Canada, Cina, India, Taiwan, Giappone e Stati Uniti.

Caratteristiche principali[modifica | modifica wikitesto]

Kijiji si presenta come un sito di piccoli annunci, offrendo la possibilità di pubblicare gratuitamente annunci locali per trovare/offrire qualunque tipo di oggetto. Oltre lo scambio di beni materiali il sito è dotato di sezioni per cercare/offrire lavoro, per partecipare o promuovere eventi, per incontri, o per gestire il proprio tempo libero.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Business Week.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]