Kids in Glass Houses

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kids In Glass Houses
Paese d'origine Galles Galles
Genere Power pop
Alternative rock
Periodo di attività 2003 – in attività
Etichetta Roadrunner Records
Album pubblicati 3
Studio 3

I Kids in Glass Houses sono una band power pop/rock proveniente dalle valli circondanti Cardiff, la capitale del Galles. Vantano influenze che vanno dal classic pop di The Police, Michael Jackson, Prince e The Beach Boys al British rock di Stereophonics, Blur e Pulp allo stile hardcore/punk di Glassjaw, Refused e The Movielife.

Concerti e premi[modifica | modifica wikitesto]

Durante la fine del 2006 e l’inizio del 2007, il quintetto ha avuto una serie di show come supporter, suonando accanto a Lostprophets, Cute Is What We Aim For, Thirty Seconds to Mars, Hundred Reasons, Manic Street Preachers e Goo Goo Dolls. Nei primi show, la band ha diviso il palco anche con gruppi del calibro di Funeral for a Friend e The Used al Taste of Chaos 2005 UK tour a Cardiff. Hanno anche supportato i Funeral for a Friend nel loro 2007 December tour.

La band è apparsa anche in vari festival: Give It A Name Festival, The Full Ponty Festival, Download Festival, Hyde Park Calling, Summer Breeze Festival, Collision Course Festival e Reading and Leeds Festivals (2007).

Il gruppo, nonostante sia senza etichetta, ha continuato a ricevere supporti dalle più popolari riviste musicali inglesi quali Kerrang!, NME, Big Cheese, Rocksound, Tuned e Total Guitar, così come da BBC Radio 1 e XFM,

Nell’Agosto 2007, la band è stata nominata come Migliore Band Britannica Emergente (Best British Newcomer) ai Kerrang! Awards, categoria vinta però dai Gallows. Durante la corsa agli awards, la band ha suonato uno show speciale per Kerrang!, intitolato The Day Of Rock, dentro il Virgin Megastores di Londra in Oxford Street, insieme a Enter Shikari, Fightstar, The Answer e Turisas.

Il gruppo nell’Ottobre 2007 annunciò un tour della Gran Bretagna da headliner, di 16 date, supportato dai loro amici londinesi Tonight Is Goodbye e amici dei gruppi che si sono susseguiti nel tour, Saidmike e The New 1920. In seguito, come già citato, sono stati chiamati a supportare i loro connazionali Funeral for a Friend nel loro December UK tour.

Tra i tour di ottobre e dicembre, la band ha registrato il proprio album di debutto presso i Long Wave Studios di Cardiff.

Sono stati messi sotto contratto dalla Roadrunner Records l’8 dicembre 2007, poco prima di fare da sostenitore ai Funeral For A Friend.

Il gruppo farà uscire "Easy Tiger" come prossimo singolo. Il loro cd di debutto, provvisoriamente intitolato ‘Smart/Casual’ uscirà in Gran Bretagna questa primavera.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Aled Phillips - voce
  • Joel Fisher - chitarra ritmica
  • Iain Mahanty - chitarra solista
  • Andrew Shay - basso
  • Phil Jenkins - batteria

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004: The Things Bricks Say (When Your Back Is Turned) (Demo CDr) - (Esaurito)
  • 2005: Trust Issues With Magicians (Demo CDr) - (Esaurito)
  • 2006: E-Pocalypse! (Demo CD/EP) - (Esaurito)
  • 2008: Smart/Casual (Album)
  • 2010: Dirt (Album)
  • 2011: In Gold Blood (Album)
  • 2013: Peace (Album)

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2007: Me Me Me (ltd. 7" & download single) - (7" / Limitato a 500 copie - Esaurito)
  • 2008: Easy Tiger (ltd. 7" picture disc & download single) (Marzo) - (7" / Limitato a 2000 copie)

Altre canzoni[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il nome della band è ispirato al testo della canzone ‘Tip Your Bartender’ dei Glassjaw. (Il punto è "not throwing stones at you anymore").
  • In un’intervista televisiva il cantante dei Lostprophets Ian Watkins affermò che 'band relativamente sconosciute come i Kids in Glass Houses sono molto meglio di un sacco di band conosciute là fuori'.
  • Iain, Shay, Joel e Phil hanno tutti tatuato sulle loro gambe il fenocottero ‘icona’ disegnato sulle t-shirt della band.
  • I Kids in Glass Houses sono conosciuti per la loro abitudine di suonare cover nei loro live set, le quali hanno incluso: ‘La La’ di Ashlee Simpson, insieme a ‘Pretty Lush’ dei Glassjaw, 'New Noise' dei Refused e 'AM/PM' degli American Nightmare. La band ha inoltre suonato la reinterpretazione di 'Thriller' di Michael Jackson ai loro shows di Halloween nel 2006 e 2007, così come 'All I Want For Christmas Is You' di Mariah Carey lo scorso Natale. Pezzi delle loro cover, tratti dai vari live set, possono essere trovati su YouTube.
  • Durante una sessione in studio, il gruppo ha registrato una versione live della canzone dei GlassjawRy Ry's Song’. La canzone è stata caricata sulla loro pagina di MySpace per un periodo limitato.
  • Durante i Kerrang! Awards 2007, i connazionali Lostprophets portarono con loro la band sul palco per il ritiro del premio.

Altri progetti/Band[modifica | modifica wikitesto]

Progetti precedenti/Band che sono state coinvolte, includono:

  • Dirty Girls (Debole ispirazione Electro-dance-rock-pop con Aled e Shay insieme a Gethin Pearson dei 'Gethin Pearson and The Scenery')
  • Bearfight! (Swing Kids-ish noisy hardcore con Aled, Iain e Phil).
  • Phil e Joel hanno partecipato ai cori nella canzone dei ‘The Blackout’ I'm A Riot, You're A F**king Riot dall’EP ‘The Blackout! The Blackout! The Blackout!’.
  • Aled ha partecipato come voce alla canzone dei Think Fire They Shape Shift dall’EP ‘Swings And Roundabouts’.
  • Iain è stato chitarrista dei Dopamine fino all’uscita del loro ultimo album Experiments With Truth del 2006.
  • Shay ha suonato il basso per la band gallese The Next Nine Years.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock