Kid McCoy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charles "Kid" McCoy
Kid McCoy.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 180 cm
Pugilato Boxing pictogram.svg
Dati agonistici
Categoria Pesi mediomassimi
Ritirato 4 agosto 1916
Carriera
Incontri disputati
Totali 116
Vinti (KO) 90 (65)
Persi (KO) 8 (4)
Pareggiati 11
 

Charles "Kid" McCoy, all'anagrafe Norman Selby, detto "The Corkscrew Kid" (Moscow, 13 ottobre 187218 aprile 1940) è stato un pugile statunitense.

La International Boxing Hall of Fame lo ha riconosciuto fra i più grandi pugili di ogni tempo.

Professionista dal 1891, divenne uno dei campioni più noti a cavallo dei due secoli. Era famoso per il suo "corkscrew punch", (pugno a cavatappi), un diretto che sferrava con la torsione finale del polso, tecnica generalmente adottata in seguito.

Personaggio romanzesco, gli sono attribuiti innumerevoli aneddoti.

Non disdegnava di combattere con pugili maggiori di peso, e questo gli costò due sconfitte con due tra i migliori di essi: nel 1899 fu sconfitto da Tom Sharkey per KO al 10º round, mentre nel 1900 incontrò al Madison Square Garden di New York James J. Corbett, che lo sconfisse per KO al 5° dei 25 round previsti. Nel 1904 pareggiò con Philadelphia Jack O'Brien

Comparve in vari film dell'epoca del muto e pare che fosse amico di Charles Chaplin e David Wark Griffith.

Gli furono attribuite innumerevoli avventure sentimentali e una di queste terminò con un omicidio di cui McCoy fu accusato nel 1924 e a causa del quale scontò una pena detentiva fino al 1932.

Anche la morte è enigmatica: si suicidò con un'overdose di sonniferi lasciando un biglietto di spiegazioni di difficile interpretazione.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 6750189 LCCN: n2002024408