Kermanshah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Kermanshah
città
کرمانشاه
Localizzazione
Stato Iran Iran
Regione Kermanshah
Provincia Kermanshah
Circoscrizione Divisione amm grado 3 mancante (man)
Territorio
Coordinate 34°18′N 47°04′E / 34.3°N 47.066667°E34.3; 47.066667 (Kermanshah)Coordinate: 34°18′N 47°04′E / 34.3°N 47.066667°E34.3; 47.066667 (Kermanshah)
Altitudine 1.392 m s.l.m.
Abitanti 784 602 (2006[1])
Altre informazioni
Fuso orario UTC+3:30
Cartografia
Mappa di localizzazione: Iran
Kermanshah

Kermanshah (in curdo: Kirmaşan, in persiano: کرمانشاه) è il capoluogo dell'omonima regione e dell'omonima provincia situata nell'Iran occidentale. Si trova a 521 km da Teheran e a circa 80 km dalla frontiera irachena, alle pendici dei monti Zagros, a 1.392 m di altitudine.

Gli abitanti sono in maggioranza Curdi di diverse tribù, per la maggior parte insediati dopo la seconda guerra mondiale. Di origine sunnita, parlano il dialetto meridionale curdo.

Stampa del 1866 con vista di Kermanshah verso sud, con i monti Farokhshad e Wasi sullo sfondo

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La città venne fondata nel IV secolo da Bahram IV, sovrano della dinastia dei Sasanidi. Conquistata dagli arabi nel 640, la città venne chiamata Qirmasin (Qirmashin). Nell'XI secolo divenne la capitale del Kurdistan. I Safavidi fortificarono la città, e i Qajar respinsero un attacco turco sotto il regno di Fath Ali Shah Qajar (1797-1834). Occupata dall'armata turca nel 1915 appena prima della prima guerra mondiale, venne liberata nel 1917.

Statua di Bahram rappresentato come Ercole (153 a.C.) a Kermanshah.

Industria[modifica | modifica wikitesto]

La città è un centro industriale relativamente importante; le industrie presenti includono la produzione tessile, la raffineria del petrolio, la tessitura dei tappeti, la raffinazione dello zucchero e la produzione di utensili e dispositivi elettrici

Persone legate alla città[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://world-gazetteer.com/wg.php?x=1230991242&men=gcis&lng=en&des=wg&geo=-106&srt=npan&col=adhoq&msz=1500&geo=-1916

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Iran Portale Iran: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Iran