Keraterpeton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Keraterpeton
Immagine di Keraterpeton mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Amphibia
Sottoclasse Lepospondyli
Ordine Nectridea
Famiglia Keraterpetontidae
Genere Keraterpeton
Nomenclatura binomiale
Keraterpeton
Etheridge, 1866
Specie

Il cheraterpeton (gen. Keraterpeton, Etheridge 1866) è un anfibio estinto, appartenente ai lepospondili. Visse nel Carbonifero superiore (circa 300 milioni di anni fa).

I suoi resti fossili sono stati ritrovati in Europa (Irlanda, Inghilterra) e in Nordamerica.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Possedeva un corpo lungo, simile a quello di una salamandra e la sua lunghezza complessiva doveva arrivare a 30 centimetri, ma due terzi erano costituiti dalla lunghissima coda, appiattita lateralmente.

Il cranio era piuttosto corto e tondeggiante, in particolare se rapportato a quello di altre forme simili come Diplocaulus. Le zampe posteriori possedevano cinque dita ed erano più lunghe di quelle anteriori, che ne possedevano solo quattro. Anche se Keraterpeton aveva un corpo molto lungo, non possedeva più vertebre degli anfibi attuali (in media 15-26).

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Keraterpeton era un appartenente ai lepospondili, un gruppo di anfibi primitivi caratteristici del Carbonifero e del Permiano, da alcuni studiosi considerati i possibili antenati degli anfibi attuali. Keraterpeton faceva parte del sottogruppo dei nectridei, tra i quali si ricordano anche il già citato Diplocaulus e Urocordylus.

Le specie più note sono Keraterpeton galvani e K. longtoni.

Stile di vita[modifica | modifica wikitesto]

La lunga coda appiattita e la forma del corpo suggeriscono che questo animale fosse un ottimo nuotatore; forse trascorreva la maggior parte del tempo nelle acque di fiumi e laghi carboniferi, a caccia di piccoli invertebrati acquatici.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Lista degli anfibi preistorici

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Anderson, J. S. (2001) The phylogenetic trunk: maximal inclusion of taxa with missing data in an analysis of the Lepospondyli (Vertebrata, Tetrapoda). Syst. Biol. 50, 170–193.